Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
GRiN ha dichiarato bancarotta, addio a Woolfe: The Redhood Diaries

GRiN ha dichiarato bancarotta, addio a Woolfe: The Redhood Diaries

Woolfe - The Redhood Diaries
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 10/08/2015
Ricordate Woolfe: The Red Hood Diaries, il videogioco sviluppato da GRiN e finanziato da Kickstarter che aveva fatto il suo debutto con il primo capitolo? La brutta notizia è che non ne vedremo nessun altro. La software house alla base del progetto ha infatti dichiarato bancarotta sul sito ufficiale, e le parole di Wim Wouters non lasciano spazio a nessuna speranza: "è finita, non c'è modo di tornare indietro. Ci abbiamo provato ed abbiamo fallito. Il team è stato dismesso e abbiamo dichiarato bancarotta perché non riusciamo a finire di pagare le bollette rimanenti."



Lo sviluppatore si è sentito in dovere di precisare che il silenzio degli ultimi mesi non si è originato per "mancanza di rispetto" verso i giocatori, ma semplicemente "per vergogna. È stato davvero devastante leggere i commenti negativi che abbiamo ricevuto da alcuni giornalisti e giocatori. Dal momento che Woolfe è stata la cosa più guidata dalla passione che abbiamo mai realizzato, avervi deluso è una sensazione orribile."

Insieme al progetto, viene detto addio anche a GRiN, che era nata nel 2002 per volontà dello stesso Wouters. Purtroppo, anche tutte le ricompense promesse su Kickstarter non diventeranno mai realtà, anche se erano oramai vicine alla consegna ai backers: "tutti gli adesivi dovevano solo essere stampati, i poster ormai erano pronti, firmati e impacchettati. L'artbook era prossimo alla stampa, la soundtrack vicina alla distribuzione, le custodie per il DVD quasi in produzione. Ma, letteralmente, non abbiamo più soldi in alcun modo per pagare quelle stampe – per non parlare di quella degli artbook o della realizzazione delle custodie."