Dying Light: TechLand si scusa per il blocco delle mod

Lo sviluppatore TechLand si è scusato con i giocatori per aver bloccato le mod con l'ultimo aggiornamento rilasciato per Dying Light:

"Con la recente patch (1.2.1) su Steam abbiamo bloccato il cheating per essere sicuri che il sistema PvP del gioco funzionasse correttamente. Questo,però, ha avuto l'effetto collaterale di impedire ai mod-makers di apportare modifiche al gioco. Creare ostacoli ai modders non è mai stata la nostra intenzione e ci scusiamo per l'inconveniente. Stiamo lavorando a un nuovo aggiornamento con lo scopo di riportare la situazione alla normalità mantenendo il blocco al cheating.
Noi di TechLand abbiamo sempre supportato la mod community, amiamo vedere come il nostro gioco viene cambiato dagli utenti. Gran parte del successo di Dead Island è dovuto proprio alla passione e alla creatività dei mod-makers e vogliamo che accada lo stesso con Dying Light."



Data di uscita: 27 gennaio 2015 (solo digitale), 6 marzo (solo fisico) - 9 febbraio 2016 (The Following su Steam) - 12 febbraio 2016 (The Following Enhanced Edition)
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.