Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Aion: disponibile l'update 4.5

Aion: disponibile l'update 4.5

Aion

PC

Gioco di ruolo

Cidiverte

Disponibile

A cura di Pietro Guido “Raxias” Gualano del 10/04/2014
Riportiamo qui di seguito il comunicato diffuso da NCSoft:

L’amatissimo MMO di ambientazione fantasy AION Free-to-Play ha raggiunto l’update 4.5, disponibile da subito in tutte le versioni linguistiche europee! La novità di maggior spicco è l’introduzione della seconda specializzazione dell’ingegnere. A partire dal livello 10 infatti, i giocatori potranno scegliere di calarsi nel ruolo del tecnico dell’etere. L’update 4.5 arricchisce il gioco di otto nuove istanze nella Parte Sud di Katalam, nel Sottosuolo del Katalam e nell’Abisso Superiore.

Tutto merito della tecnologia: l’ingegnere diventa tecnico dell’etere

L’arma utilizzata dal tecnico dell’etere è la chiave eterea, grazie alla quale non solo colpisce con potenza, ma evoca anche il suo mecha. A bordo di questo prodigio, il tecnico dell’etere riesce ad attirare tutti gli attacchi su di sé, proteggendo così i suoi compagni. Durante le battaglie lo si trova sempre in prima linea e agisce da “tank” in modo mirato. Anche la modalità PvE viene arricchita a dovere: con otto nuove istanze, il divertimento non si esaurisce mai. La Torre Difensiva dei Ruhn si trova nel Sottosuolo del Katalam ed è possibile accedervi a partire dal livello 65. Il Campo di Battaglia del Bastione d’Acciaio si trova nella Parte Sud di Katalam. Inoltre, sei ulteriori istanze attendono i giocatori di livello 61-65 nella regione dell’Abisso Superiore.

E ora un po‘ di storia: il mecha e il suo ruolo nella guerra fra fazioni

Dopo la scoperta dei nuclei di energia dei petralith, gli Elisiani e gli Asmodiani iniziarono a condurre delle ricerche su nuovi tipi di armi. Grazie al progetto di costruzione e ai componenti del Deposito di Guerra di Sauro, essi riuscirono a mettere a punto le parti di una macchina, per poi azionarla con l’energia dell’id presa da Iperione. Il risultato di tutto questo fu il mecha utilizzato dal tecnico dell’etere. Gli Elisiani e gli Asmodiani concordano sul fatto che il tecnico dell’etere costituisca un punto di svolta nell’arte della guerra.