Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
The Witcher: Atari premeva per un porting console ma CD Project non era convinta

The Witcher: Atari premeva per un porting console ma CD Project non era convinta

The Witcher

PC

Gioco di ruolo

Italiano

Atari

26 Ottobre 2007

A cura di Davide “Alexander” Dorino del 10/11/2013
A distanza di anni dalla pubblicazione del primo The Witcher, uscito nel 2007 per PC, apprendiamo che Atari - il publisher di allora, adesso la serie è edita da Namco Bandai - aveva fatto pressioni sullo studio di sviluppo polacco CD Project RED per realizzare una versione console del gioco, che non ha mai visto la luce.

Gli sviluppatori erano incerti sulla possibilità di realizzare un porting in quanto il motore grafico, l'Aurora Engine di proprietà Bioware, era pensato per piattaforma Windows e il team non possedeva l'esperienza, il tempo e i mezzi economici per una versione console del titolo, che si è rivelato un grande successo di critica e vendite su PC. CD Project RED ha subito delle perdite e ha rischiato grosso a causa di un progetto nato male e che è stato annullato dopo appena cinque mesi di lavoro.

Il resto è storia: The Witcher 2 : Assassins of Kings ha alzato il livello qualitativo della serie, il proprietario Red Engine è una solida realtà, il terzo capitolo arriverà anche su next-gen console e il franchise ha raggiunto le 6 milioni di copie totali su PC, Mac, Xbox 360.