Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Il Primo Dungeon d’Assalto fa il suo ingresso in Dragon's Prophet

Il Primo Dungeon d’Assalto fa il suo ingresso in Dragon's Prophet

Dragon's Prophet
A cura di Samuele “SamWolf” Zaboi del 05/11/2013
Tra pochi giorni il mondo di Dragon's Prophet sarà arricchito dall'aggiunta di una nuova area, Alentia, dove i giocatori avranno la possibilità di incrementare la potenza dei loro personaggi con un aumento di livello massimo fino a 90. Nel continente settentrionale di Auratia, impetuosi fiumi di lava e gigantesche formazioni rocciose modellano l'incredibile panorama della regione. Qui i giocatori troveranno anche una delle innovazioni principali della patch: il tempio di Dragonheart. Si tratta del primo dungeon d'assalto del gioco, creato per essere affrontato da gruppi formati da un massimo di dieci giocatori.

La storia di Alentia condurrà gli avventurieri più curiosi ed impavidi al sacro tempio di Dragonheart, con l’intento di pacificare il territorio e di impedire che Kronos, il possente dragone divoratore, venga risvegliato. Ma i giocatori scopriranno molto presto che questa missione è più ardua di ciò che sembra e che una forza malefica minaccia di gettare nel caos tutta Auratia.
I primi quattro boss di questo dungeon sono dragoni leggendari, ciascuno con caratteristiche e abilità di combattimento uniche. Si tratta, in ordine di apparizione di:

Primo Boss: Sammos the Resplendent:
Questo dragone può manipolare i cristalli in attacco e in difesa.

Secondo Boss: Vita the Stalwart Shield:
Un dragone con uno scudo di roccia quasi impenetrabile che offre una difesa impareggiabile.

Terzo Boss: Izamu the Relentless Tide:
Nuotando sotto la lava come un pesce, Izamu emerge in superficie per sferrare attacchi improvvisi.

Quarto Boss: Fadero the Heavenly Storm:
Questo drago sferra attacchi fantasma sfruttando il potere degli elementi del tuono.

E naturalmente c'è il gran finale. Infernum, il publisher del gioco, non rivelerà il nome e le strategie di combattimento dell'ultimo boss fino al giorno di uscita della patch. Una cosa è certa: è molto più potente dei quattro dragoni precedenti e affrontarlo sarà una battaglia epica.