La tecnica Fur Tech implementata in The Witcher 3 richiede molte risorse

Non c'è dubbio che uno degli aspetti di maggiore impatto sul pubblico di The Witcher 3: Wild Hunt, al di là dell'impianto di gioco vero e proprio e del carisma del protagonista e del lore dark fantasy, sia l'impianto grafico garantito dal RED Engine, motore grafico che già nel predecessore ha fatto vedere di cosa è capace su PC di fascia alta, e non solo.

Già qualche tempo fa Nvidia, noto produttore americano di VGA, aveva incluso il titolo CD Project tra una serie di giochi che avrebbero beneficiato di features esclusive garantite dall'uso di GeForce GTX. Tra queste vi sono l'implementazione delle DX11 e della Tessellation, insieme a PhysX, HBAO+ e FXAA, mentre una novità è il Fur Tech, algoritmo che simula il pelo e i capelli e che ricorda il TressFX di AMD utilizzato in Tomb Raider. A questo proposito trovate una manciata di immagini a corredo.

Al PAX Prime Nvidia ha mostrato quest'ultima tecnologia in movimento su The Witcher 3 e, a fronte di un impatto estetico notevole, la feature sembrava stressare parecchio la Titan utilizzata per la demo: alla risoluzione di 1024×768 la scheda video ha mantenuto i 65fps con soli due lupi a schermo. Questa tecnica è visivamente appagante ma al momento sembra richiedere requisiti troppo alti, in attesa di saperne di più ovviamente e di conoscere i requisiti del gioco, che è ancora lontano dalla pubblicazione, essendo atteso nel corso del 2014.
Data di uscita: 19 maggio 2015 - 30 agosto 2016 (GOTY)
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.