Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>Dark Millennium</b> non è più un MMO

Dark Millennium non è più un MMO

Warhammer 40,000: Dark Millennium Online
A cura di Luca “Metalwing” Marletta del 29/03/2012
THQ ha annunciato che Warhammer 40.000: Dark Millennium Online non sarà più un MMO, ma verrà "riorientato" in "una coinvolgente esperienza single-player e multiplayer online con molti contenuti digitali e una community forte", cambiamento che ha portato di conseguenza a dei licenziamenti negli studi delle software house Vigil Games e Relic: le dimensioni dei team dei due studi interni di THQ saranno ridotte di 79 dipendenti presso Vigil Games e di 39 dipendenti in Relic Entertainment, per un totale di 118 dipendenti.

"Come annunciato in precedenza, siamo stati attivamente alla ricerca di un partner commerciale per il MMO.", ha dichiarato Brian Farrell, presidente e CEO di THQ, "Tuttavia, sulla base delle dinamiche di mercato e degli ulteriori investimenti necessari per completare il gioco come MMO, crediamo ora che la giusta direzione per noi sia quella di spostare il titolo da MMO ad esperienza premium con un gameplay ed un comparto multiplayer unici, dai sostanziosi contenuti digitali e con una community forte. Perché crediamo fermamente nel lavoro d'alta qualità e nella grande creatività che sta nella produzione, questa è la decisione giusta sia per il nostro portfolio che per i giocatori devoti a questo brand.".

Vigil Games continuerà quindi a concentrarsi su Dark Millennium così come Darksiders II, così come Relic continuerà ad occuparsi di Company of Heroes e Warhammer 40,000: Dawn of War. Verranno rilasciati prossimamente ulteriori dettagli riguardanti le piattaforme, le date e lo sviluppo del titolo.