Sesso virtuale in Giappone

La nuova perversione sessuale giapponese a sfondo videoludico ha un nome: Onacon. Questo il nome di una periferica della compagnia Tech Arts 3D, venduta in bundle col gioco 3D Custom Girl al prezzo di 120 dollari. La funzione di tale dispositivo? Permettere ai giocatori di simulare un rapporto carnale con le ragazze virtuali del titolo. Onacon, collegabile via presa USB al proprio computer, riproduce infatti le fattezze di una... beh, avete capito, no?
Data di uscita: Disponibile
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.