Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Solidarietà dai player di <b>gPotato</b>

Solidarietà dai player di gPotato

gPotato
A cura di Alessandro “AleZampa” Zampini del 14/06/2011
Le divisioni europee di gPotato.eu e GALA Networks annunciano che hanno recentemente donato alla Croce Rossa Irlandese ben 25.000€ da destinare al fondo per le vittime dello tsunami che ha colpito il Giappone. I fondi sono stati raccolti tramite le donazioni dei giocatori di Rappelz, Flyff, Castle of Heroes e Terra Militaris, permettendo così a GALA di raggiungere la cifra globale di cinquantamila euro di donazioni.

Di seguito il comunicato stampa ufficiale:

Gala Networks Europe, uno dei publisher leader di giochi free-to-play che gestisce il portale www.gPotato.eu, è orgogliosa di annunciare che i giocatori europei hanno donato, tramite i nostri giochi, oltre €25,000 per il fondo istituito dalla Croce Rossa irlandese per le vittime dello Tsunami in Giappone. Questi fondi sono stati raccolti dalla vendita in gioco di speciali oggetti, permettendo ai giocatori di mostrare la loro solidarietà a tutte le vittime del terremoto di Tohoku e dello Tsunami.

La raccolta fondi di gPotato.eu si è tenuta tra il 25 marzo ed il 30 aprile e l’intero importo è stato devoluto in beneficenza. Per ben cinque settimane i giocatori di Rappelz, Flyff, Castle of Heroes e Terra Militaris hanno aperto i loro cuori e donato complessivamente €22,151.

Questa somma è stata trasferita in toto al fondo aiuti per il Giappone creato dalla Croce Rossa irlandese ed è stato consegnato lo scorso 31 maggio 2011 presso gli uffici di Dublino. Sarà poi trasferito alla sezione giapponese della Croce Rossa. La raccolta fondi europea è stata un’iniziativa globale di GALA Group, che ha raccolto approssimativamente €50,000 in tutto il mondo.

Hyun Hur, CEO di Gala Networks Europe ha affermato “Il terremoto e lo Tsunami in Giappone hanno segnato i cuori di tutti, ma in particolare quelli dei nostri impiegati del Quartier Generale in Giappone. Insieme con i nostri giocator, avevamo il desiderio di offrire aiuti alle popolazioni colpite.” Continua poi: “Siamo enormemente orgogliosi del numero di giocatori che ha deciso di donare alla Croce Rossa e della solidarietà della nostra community.”