Hacker in galera grazie a CoD: BO

Un ragazzo 17enne di Manchester è stato preso in custodia dalle forze dell'ordine, per aver utilizzato un programma che non permetteva ad altri giocatori di partecipare alle partite online di Call of Duty: Black Ops e moltiplicava così i suoi punti esperienza. Activision ha in poco tempo rintracciato l'IP e l'indirizzo dell'hacker e lo ha fatto arrestare con l'accusa di uso improprio di computer. L'ispettore Paul Hoare ha così commentato l'arresto: " Quello del gioco online è un settore enorme con milioni di titoli venduti in periodo natalizio. Programmi creati per rovinare la funzionalità dell'infrastruttura online non danneggiano solo i giocatori ma hanno anche ripercussioni sull'economia e sulla reputazione delle compagnie coinvolte".
Data di uscita: Disponibile
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.