Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Unire gaming casalingo e portatile potrebbe non bastare a Nintendo Switch, per un dev

Unire gaming casalingo e portatile potrebbe non bastare a Nintendo Switch, per un dev

Nintendo Switch
A cura di Paolo “Boyscout” Sirio del 28/11/2016
In una recente intervista, Peter Nagy, CEO di Gamesfarm, ha commentato l'annuncio e la possibile riuscita di Nintendo Switch, la console in uscita a marzo 2017.

Com'è noto, la nuova piattaforma della Grande N sfocherà la linea che separa gaming casalingo e portatile, e a detta di Nagy dovrà fare qualcosa in più per avere successo.



"Connettere il gioco casalingo e portatile è una cosa buona, ma come questo sarà implementato è difficile da prevede ad oggi. Potremmo vedere che la gente preferirà ancora 4K + VR a casa mentre userà dispositivi portatili come lo smartphone quando sarà in viaggio...", ha ipotizzato Nagy, parlando ai microfoni di GamingBolt.

"Per cambiare ciò, Switch dovrà offrire qualcosa in più del semplice unire questi due approcci differenti".