Xenoblade Chronicles X: Localizzazione, non censura

Cassandra Lee Morris, doppiatrice che ha interpretato Lin in Xenoblade Chronicles X, ha recentemente parlato delle modifiche fatte al gioco prima del lancio in occidente, facendo riferimento in particolare al cambio di costume proprio di Lin (decisamente più scoperta nella versione Giapponese):

"Onestamente rabbrividisco un po' al pensiero di quel vestito dal momento che Lin ha solo tredici anni. La gente parla di censura, io la vedo come una localizzazione. Ci sono molte differenze culturali tra il Giappone e l'occidente, la mia speranza è che i giocatori si concentrino sulle abilità di Lin, su ciò che può portare nel gioco e su quello che può fare per il resto del team, senza soffermarsi troppo sul suo aspetto. Credo che vestire un po' di più questo personaggio renderà la vita più facile ai genitori con bambini che giocano a Xenoblade Chronicles X, ampliando così il pubblico di riferimento."

Per tutti i dettagli su Xenoblade Chronicles X vi invitiamo a leggere la nostra recensione.


Data di uscita: 29 aprile 2015 Giappone - 4 Dicembre 2015
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 34
  • Cla`
    Cla`
    Livello: 3
    Post: 489
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da orange-kun1992

    HUU DUUR è UNA BAMBINA HUU DUUR BAMBINA MEZZA NUDA HUUR DUUR. No quella non è una bambina ma un ammasso di poligoni (con una faccia strana)
    che discorsi... giustificheresti quindi pedopornografia fatta in CG solo perché si tratta di "un ammasso di poligoni" (NON sto assolutamente dicendo che una 13 seminuda rappresenti "pedopornografia", il mio è un discorso di più ampia portata)? un ammasso di tratti fanno un disegno, un ammasso di atomi un essere umano. Però "poligono" è ben diverso da "ammasso di poligoni"
  • BlueUser
    BlueUser
    Livello: 3
    Post: 116
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Erida

    ok allora Arte a fini di commercio = l'intento e' quello di far soldi e quindi e' giustificabile il cambio totale o parziale della figura in questione per raggiungere l'estro del produttore ovvero arricchirsi.
    Come ho detto prima, non tutta l'arte è buona. Questa, nello specifico, è solo amorale.
  • Erida
    Erida
    Livello: 3
    Post: 852
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da BlueUser

    Arte = Prodotto dell'estro. Quindi sì, è arte. Inutile, scandalosa, fan-service. Ma arte.
    ok allora Arte a fini di commercio = l'intento e' quello di far soldi e quindi e' giustificabile il cambio totale o parziale della figura in questione per raggiungere l'estro del produttore ovvero arricchirsi.
  • The Dark Soul
    The Dark Soul
    Livello: 4
    Post: 676
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da XCOM
    mmm bisogna pensare che il gioco mostra una società molto più avanzata,chi dice che in futuro le ragazzine non andranno in giro seminude???
    pensi che un domani non farà più freddo? Pensi che un domani i soldati invece delle mimetiche avranno i costumi da bagno? O forse anche l'abbigliamento, aldilà della moda, avrà ancora una logica?
  • MCL88
    MCL88
    Livello: 2
    Post: 28
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Potrei essere d'accordo con la Sig.ra/ina Morris...se non fosse che anche da noi abbiamo 13enni che girano in minigonna Ora le sue parole possono essere mal interpretate come un attacco a diverse culture(anche i Giapponesi giocano spesso a chi ce l'ha lungo e non se lo possono permettere), però entrando solo nel contesto del gioco vorrei solo dire alla Sig.ra/ina Morris: stacce
  • XCOM
    XCOM
    Livello: 6
    Post: 2559
    Mi piace 6 Non mi piace -1
    mmm bisogna pensare che il gioco mostra una società molto più avanzata,chi dice che in futuro le ragazzine non andranno in giro seminude??? e come la storia delle minigonne o adirittura non si potevano portare i capelli sciolti tanto tempo fà,io parto dal presupposto che un adulto sano non abbia nessun strano pensiero su una minorenne seppur vestita in un certo modo,non perchè non può succedere,le persone pensano di tutto ma sempre un adulto dovrebbe conosciere la differenza fra fantasia e realtà,sopratutto dovrebbe conoscere la mentalità giovanile e la voglia di trasgredire,io rabbrividisco solo quando sento di persone in giacca e cravatta che hanno rapporti di un certo tipo con minorenni,poi ogni cultura ha un suo modo di vedere le cose ma di solito la società e molto ipocrita e vede le cose sempre da un punto di vista dove tutti vengono trattati allo stesso modo,ok e la democrazia ma se ci sono persone attratte da minorenni parliamo di persone sbagliate non facciamo leggi che invece di punire chi appunto sbaglia va a colpire il 100% delle persone solo perchè e più comodo dire "questo non va bene per la nostra società" si perchè poi si vedono publicità,film e altro che mostrano quello che viene censurato in questo caso in alcuni giochi (non tutti),il criterio della democrazia non doveva valere per tutto? penso che i conti non tornano.
  • WhiteDiablo
    WhiteDiablo
    Livello: 6
    Post: 2928
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    Tralasciando la discutibilità del rappresentare una tredicenne in quel modo la censura é sempre sbagliata,altro che localizzazione,se un disegnatore ha disegnato un personaggio in quel modo é una sua scelta che non dovrebbe interessare al fruitore,qualcuno potrebbe non apprezzare il risultato ma imporre che qualcosa si standardizzi ai canoni di sensibilità di qualcuno é un imposizione bella e buona visto che a qualcun'altro potrebbe non dare alcun fastidio,
  • orange-kun1992
    orange-kun1992
    Livello: 6
    Post: 534
    Mi piace 6 Non mi piace 0
    HUU DUUR è UNA BAMBINA HUU DUUR BAMBINA MEZZA NUDA HUUR DUUR. No quella non è una bambina ma un ammasso di poligoni (con una faccia strana)
  • BlueUser
    BlueUser
    Livello: 3
    Post: 116
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da MrSkellington

    Si vabe se la usi in quest'accezione nn è che il termine "arte" valga più molto eh, praticamente qualunque attività umana ci rientra. Anche la censura a momenti è arte
    Beh, sì. Qualunque attività, in un qual senso, è arte. Bisogna saper distinguere, però, da arte futile, arte terribile e BUONA arte. Ma, ehi, siamo su SG, non credo sia il luogo per discutere di queste cose. xD
  • TheOnlyan...
    TheOnlyan...
    Livello: 5
    Post: 1697
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    Just a reminder, ma nel 2006 Dead or Alive Xtreme 2 arrivò in Europa con un bel PEGI 12 sulla copertina.
  • MrSkellington
    MrSkellington
    Livello: 6
    Post: 5998
    Mi piace 1 Non mi piace -4
    Originariamente scritto da BlueUser
    Arte = Prodotto dell'estro. Quindi sì, è arte. Inutile, scandalosa, fan-service. Ma arte.
    Si vabe se la usi in quest'accezione nn è che il termine "arte" valga più molto eh, praticamente qualunque attività umana ci rientra. Anche la censura a momenti è arte
  • BlueUser
    BlueUser
    Livello: 3
    Post: 116
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da The Dark Soul

    Aldilà se sia censura giusta o meno io trovo il costume giapponese fuori luogo. Qui non si tratta di un videogame stile yattaman o saylor moon, ma di un contesto diverso.
    Quel costume è perfino color carne. xD
  • The Dark Soul
    The Dark Soul
    Livello: 4
    Post: 676
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Aldilà se sia censura giusta o meno io trovo il costume giapponese fuori luogo. Qui non si tratta di un videogame stile yattaman o saylor moon, ma di un contesto diverso.
  • BlueUser
    BlueUser
    Livello: 3
    Post: 116
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da Erida

    Generalizzate troppo. Una bambina di 13 anni seminuda senza un motivo logico se non l'apparire sensuale agli occhi di alcuni adulti problematici giapponesi non e' ARTE ma solo spazzatura commerciale che per l'analogo motivo viene modificata in un continente non avvezzo a queste por cate. Perché sarebbe arte solo se la nudità della bambina avesse uno scopo di provocare o suscitare un messaggio uno stato d'animo o qualcosa di vagamente vicino a quello che ho detto. Invece non mi pare sia cosi.
    Arte = Prodotto dell'estro. Quindi sì, è arte. Inutile, scandalosa, fan-service. Ma arte.
  • Erida
    Erida
    Livello: 3
    Post: 852
    Mi piace 6 Non mi piace -6
    Generalizzate troppo. Una bambina di 13 anni seminuda senza un motivo logico se non l'apparire sensuale agli occhi di alcuni adulti problematici giapponesi non e' ARTE ma solo spazzatura commerciale che per l'analogo motivo viene modificata in un continente non avvezzo a queste por cate. Perché sarebbe arte solo se la nudità della bambina avesse uno scopo di provocare o suscitare un messaggio uno stato d'animo o qualcosa di vagamente vicino a quello che ho detto. Invece non mi pare sia cosi.
caricamento in corso...

 
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.