Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Miyamoto spiega le scelte grafiche compiute in Splatoon

Miyamoto spiega le scelte grafiche compiute in Splatoon

Splatoon
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 07/09/2014
Presentato all'E3 come nuova esclusiva Nintendo Wii U, Splatoon sarà uno shooter dal piglio sicuramente riconoscibile ed originale. Nel corso di una intervista, il guru Shigeru Miyamoto ha voluto spiegare quali sono state le motivazioni che hanno spinto gli sviluppatori a scegliere lo stile che caratterizza questo gioco, molto lontano da quello degli altri sparatutto moderni.



"Gli shooter hanno seguito la tendenza che li ha visti diventare sempre più realistici, ma quello non è il modo in cui Nintendo fa le cose. Vogliamo che le cose siano diverse da come le fanno gli altri" ha precisato Miyamoto.

"Ho sempre gradito il meccanismo dei controlli degli shooter, a livello personale. Sapete, sono sempre stato abbastanza bravo nel creare giochi d'azione. Sono stato anche producer di Metroid Prime, quindi non direi mai che gli shooter non mi piacciono, sono sempre stato interessato ai loro controlli. Anziché pensare di entrare nell'arena già agguerritissima degli sparatutto, ho ritenuto che sarebbe stato meglio realizzare un sistema di controlli senza precedenti, ma comunque adeguato [tramite GamePad]".