Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
[Aggiornata] Sadness arriverà su Wii U

[Aggiornata] Sadness arriverà su Wii U

Sadness
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 20/05/2014
Originale:
Buone notizie per Sadness – per quanto la cosa possa sembrare una contraddizione: dopo il destino infausto al quale il gioco è andato incontro tempo fa, sembra proprio che vivrà una seconda alba, che lo porterà a sorgere su Nintendo Wii U.
In precedenza, il progetto era stato annunciato per Nintendo Wii come un'esclusiva, poco dopo il lancio della console, ma era stato successivamente cancellato. Il concept originale era quello di un horror in bianco e nero dove andavamo ad intepretare una donna ucraina che, prima della Prima Guerra Mondiale, doveva proteggere suo figlio – narcolettico, cieco, paranoide e schizofrenico.

Successivamente, i ragazzi di Nibris decisero di abbandonare il progetto, che è stato ora ripreso in mano da HullBreach Studios e Cthuhli Games, team che sono già al lavoro per renderlo realtà.
"Non ci sono dubbi che il concept originale sia di grande ispirazione per noi. Rimarremo molto vicini all'idea originale, ma non c'è da stupirsi se faremo dei cambiamenti in termini di personaggi, meccaniche e ambientazione" ha spiegato Jeremy Kleve, di Cthulhi Games. "Per quanto riguarda la grafica, il nuovo Sadness si rifarà ai canoni gotici noir, con poche eccezioni."

Al momento non ci è dato sapere ulteriori dettagli sul progetto, eccetto il fatto che sarà rilasciato nel corso del 2016.


Aggiornamento
Abbiamo appreso ulteriori dettagli sul progetto, che vi riportiamo immediatamente. Innanzitutto, gli sviluppatori hanno confermato l'intenzione di riproporre sia il personaggio di Maria Lengyel che quello del suo disturbato figlio, Alex. Il gioco abbandonerà poi il vecchio engine Gamebryo, ed utilizzerà molto probabilmente Unity.
È stato anticipato anche che il gioco sarà costruito nuovamente dalle fondamenta, e che oltre agli elementi alla base del vecchio concept ne saranno introdotti anche di inediti, come meccaniche ruolistiche, fasi puzzle e un passaggio al 2D.