Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Nintendo si prende la responsabilità delle scarse vendite di Wii U

Nintendo si prende la responsabilità delle scarse vendite di Wii U

Wii U (console)
A cura di Luca “HeavySam” Sammartino del 19/06/2013
Satoru Iwata, amministratore delegato di Nintendo, ha ammesso che le vendite di Wii U sono andate male a causa della scarsa pubblicità e per la mancanza di una killer-app, due fattori che sono dipesi dalla stessa compagnia nipponica.

"La colpa è solo nostra. Ci siamo rilassati troppo e non abbiamo fatto capire ai giocatori le potenzialità uniche di Wii U. Questo perché proviamo sempre a essere unici e per questo bisogna investire molte energie per presentare un prodotto ai consumatori." ha dichiarato Iwata a CNBC aggiungendo che gli utenti arrivano ad apprezzare la nuova console solo dopo averla provata, ma che non è facile portarli a quel punto.

"Dobbiamo incoraggiare gli utenti a provare Wii U adesso che abbiamo una nuova lineup di giochi.

Iwata non è comunque pessimista riguardo alla nuova console dichiarando che Nintendo ce la mette tutta nella produzione dei giochi e che riuscirà a far salire le vendite e a riconquistare l'interesse di sviluppatori e produttori.