Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Iwata su <b>Wii U</b> e non solo

Iwata su Wii U e non solo

Wii U (console)
A cura di Rosario “rspecial1” Speciale del 04/07/2012
In una recente intervista il CEO di Nintendo, Satoru Iwata, si è espresso sull'online ed i servizi di Wii U e sulle differenze che ci saranno con Playstation 4 e Xbox 8.

"Non possiamo promettere che forniremo i servizi online gratuiti per sempre, non importa quanto profonde siano le esperienze che questi potranno fornire. Ma almeno non stiamo pensando di chiedere ai nostri consumatori di pagare per avere acceso ai servizi ordinari che offrirà la console.

Abbiamo una vasta gamma di consumatori, da quelli che giocano con entusiasmo ai videogiochi da tempo a quelli che giocano di più con indifferenza e tanto per, che non sono sempre interessati ai videogiochi ma che vogliono solo provare a giocare una partita quando si è tra amici od in occasioni come feste o durante l'estate. (I casual gamer insomma ndr)

Riteniamo pertanto che i servizi che vogliono i nostri consumatori non debbano essere sempre a pagamento."


Non è chiaro se Iwata intenda che gli hardcore avranno servizi a pagamento realizzati specificamente per essi, mentre tutte le applicazioni standard della console per l'online saranno gratuiti per accontentare anche i casual.

"Non possiamo promettere che Wii U non sarà mai esclusa come piattaforma per i titoli multipiattaforma delle future console, ma possiamo almeno assicurare che la console non avrà una differenza così grande come tra Wii e Playstation 3 e Xbox 360. Cosi dipenderà tutto dalle varie software house. Altre aziende potrebbero lanciare una nuova generazione di console con più potenza, ma non necessariamente bisogna pensare a priori che la differenza tra queste e Wii U sarà come in passato, perché ci saranno differenziazione sempre meno accentuate dal punto di vista grafico."