Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>Epic</b> e il futuro di <b>Wii U</b>

Epic e il futuro di Wii U

Wii U (console)
A cura di Alessio “Cif” Cifani del 12/03/2012
Mark Rein, il vice presidente di Epic, ha detto in un'intervista che sarebbe scioccato da un possibile fallimento di Wii U. Secondo Rein i tempi sono maturi perchè i genitori comprino il nuovo sistema Nintendo per i propri figli. Inoltre "il prossimo E3 sarà rivelatorio. Ho giocato Batman: Arkham City su Wii U e il nuovo controller fa cose spettacolari. Ricordate la demo di Zelda? Non comprereste un Wii U per giocarlo? E ovvio che lo fareste. La demo si presentava benissimo e sono convinto che potremmo fare cose ancora più belle con l'Unreal Engine 3. [Wii] è un brand famosissimo e sono convinto che molti genitori sono pronti a comprare una macchina HD per i propri figli e saranno entusiasti del fatto che la prossima console Nintendo offrirà molto di più che un semplice upgrade visivo.
Avrei preferito che lo avessero lanciato lo scorso anno ma sono contento che lo faranno quest'anno. Mi sorprenderebbe se non vendesse bene. Avete visto Battle Mii? Due giocatori usano WiiMote e Nunchuck e uno il controller del Wii U. Comprerei la console per giocarci senza pensarci un attimo. E spero che in molti faranno questo tipo di giochi con la nostra tecnologia. Non è stato rivelato molto delle potenzialità del Wii U e penso che il prossimo E3 ci sorprenderà
".

Alla domanda sul possibile sviluppo di Epic su Wii U o di una partnership con Nintendo (così come era avvenuto per il brand Gears of War con Microsoft) Rein ha risposto:" se avessi 10 team di sviluppo farei giochi ad hoc per ogni piattaforma. Se il tuo gioco è adatto alla piattaforma non puoi che fare bene. Gears of War è stato tra i migliori su Xbox 360. Infinity Blade è tra i migliori su iPhone e iPad. Shadow Complex è tra i migliori su Xbox Live Arcade. Purtroppo non abbiamo 10 team a disposizione quindi bisogna scegliere in maniera ragionata la piattaforma e il gioco da sviluppare".