Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Il motivo dell'attesa per Mario Galaxy

Il motivo dell'attesa per Mario Galaxy

Super Mario Galaxy

WII

Platform

Italiano

Nintendo

16 novembre 2007

A cura di Simone “Garese” Gelli del 01/01/2007
In un'intervista della rivista Edge, il direttore Yoshiaki Koizumi ha rivelato il principale motivo per il quale gli utenti hanno dovuto attendere ben cinque anni prima di poter avere fra le mani Super Mario Galaxy.

”Dopo aver lavorato a titoli come Super Mario Sunshine, ho iniziato a chiedermi se fosse possibile continuare ad implementare sorpresa e semplicità di gioco con la crescente complessità dei controlli della visuale. Decisi di sospendere l’idea di futuri Mario fino a che non avessi trovato una soluzione,” ha rivelato Yoshiaki, riferendosi alla struttura planetaria di Mario Galaxy.

”Non l’abbiamo realizzata soltanto perché era una novità in campo visivo. Non importa quanto sarà ampio il campo di gioco, i giocatori ne raggiungeranno il termine e dovranno voltarsi. E la visuale dovrà anch’essa ruotare, aumentando le possibilità di disorientamento del giocatore. La cosa migliore riguardo ai mondi sferici è l’unità della superficie connessa, che permette di essere percorsa in eterno. È difficile perdersi, ed i giocatori non devono controllare la visuale! Abbiamo guadagnato più di un campo di gioco sferico: abbiamo rimosso la necessità di spostare la visuale e risolto il nostro problema relativo ai controlli troppo difficoltosi.”