Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Pikachu cambia nome e i fan dei Pokémon di Hong Kong organizzano una protesta

Pikachu cambia nome e i fan dei Pokémon di Hong Kong organizzano una protesta

Corteo in difesa della lingua locale

Pokémon Sole & Luna

3DS

Gioco di ruolo

23 novembre 2016; Ultrasole/Ultraluna 17 novembre 2017

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 30/05/2016
I fan dei Pokémon di Hong Kong non hanno gradito una novità in arrivo con il nuovo Pokémon Sole e Luna, che avrà qualche novità nel suo adattamento. Il titolo arriverà tradotto in cinese tradizionale e in cinese semplificato in Cina, Hong Kong e Taiwan. Ma, mentre nei vecchi episodi c'erano state delle traduzioni adattate anche alle differenti regioni cinesi, questa volta non sarà così. Per questo motivo, Pikachu si ritroverà suo malgrado a cambiare nome a Hong Kong, passando dal precedente 比卡超 (Bei-kaa-chyu) all'attuale 皮卡丘 (Pikaqiu).



Vi riportiamo anche la spiegazione: "Pikachu veniva originariamente tradotto a Hong Kong come 比卡超 (Bei-kaa-chyu). Mentre il nome 皮卡丘 in Mandarino suona simile al mondiale "Pikachu", in cantonese si legge Pei-kaa-jau, che non suona minimamente simile."

I fan di Hong Kong ritengono quindi che il Cantonese stia in qualche modo venendo minacciato, ed hanno deciso di manifestare in Rete, prendendo d'assedio la pagina Facebook di Nintendo. In aggiunta, un piccolo gruppo si è anche radunato davanti al Consolato Giapponese di Hong Kong, cantando l'inno cantonese e chiedendo che il nome torni quello a cui erano precedentemente abituati.
Per l'iniziativa, è stata lanciata anche una petizione ed è stata aperta una pagina Facebook apposita.