Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Anziana acquista un edificio, ci trova dentro una sala giochi degli anni Novanta

Anziana acquista un edificio, ci trova dentro una sala giochi degli anni Novanta

Videogames
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 01/07/2014
Apprendiamo la notizia che un'anziana ha deciso di acquistare un edificio nella prefettura di Chiba, in Giappone, investendo così i suoi denari sulla struttura. Con immane sorpresa, però, una volta raggiunto l'interno del palazzo la signora si è ritrovata innanzi a dei veri e propri cimeli della storia videoludica, dal momento che il precedente padrone ha lasciato lì, intatta, una sala giochi su due piani, che era stata chiusa negli anni Novanta.



Così, il fidanzato di sua nipote ha scattato decine di foto alla suggestiva sala arcade, che contiene ben cinquantacinque cabinati perfettamente funzionanti, per quanto polverosi: tra essi, ci sono pezzi come Street Fighter, Metal Slug, Tetris e Donkey Kong.

Supponiamo tuttavia che l'anziana acquirente non sia interessata al mondo del gaming, dal momento che ha deciso di vendere i cabinati. Il fidanzato della nipote, intanto, ha scoperto che la sala giochi era stata chiusa a metà degli anni Novanta, sebbene alcuni cabinati siano stranamente successivi a tale data, e risalgano alla fine della stessa decade.
Potete vedere in calce una galleria della sala giochi contenuta dell'edificio della signora.