Nintendo condannata a pagare 15 milioni di dollari a un ex Sony

Nintendo, dopo due anni di processi, è stata condannata in secondo grado a pagare Seijiro Tomita, un ex-ingegnere Sony, in possesso di un brevetto che sarebbe stato infranto dallo schermo 3D di 3DS.
Inizialmente Tomita aveva chiesto 30 milioni, poi però abbassati a 15, visto che a quei tempi, secondo il giudice Rakoff, 3DS non garantiva abbastanza profitti a Nintendo, non giustificando quindi tale cifra (e Tomita avrebbe potuto perdere la causa).

Nintendo ha annunciato che ricorrerà nell'ultimo appello disponibile, dichiarando di non aver mai violato alcun brevetto.
Data di uscita: 25 marzo 2011 - 13 febbraio 2015 (New Nintendo 3DS)
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...

 
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.