Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Miyamoto ha voluto un nuovo approccio per Paper Mario: Sticker Star

Miyamoto ha voluto un nuovo approccio per Paper Mario: Sticker Star

Paper Mario Sticker Star
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 01/12/2012
Nuova atmosfera e meno storyline: è stato questo il diktat di Shigeru Miyamoto per la realizzazione di Paper Mario: Sticker Star.
Per quanto riguarda l'atmosfera, il leggendario game designer ha chiesto al team di evitare che il gioco fose solo e semplicemente un altro spin-off della serie.

Sulla trama, invece, Miyamoto è stato ancora più chiaro, come rivela Kensuke Tanabe: "oltre ad averci chiesto di cambiare molto l'atmosfera, ci sono due cose che il signor Miyamoto ci ha detto fin dall'inizio del progetto—"È gradevole senza nessuna sceneggiatura, quindi davvero abbiamo bisogno di crearne una?" e "Per quanto possibile, fate in modo di completarlo con i soli personaggi del mondo di Super Mario". [...] Così abbiamo fatto un sondaggio al Club Nintendo, e ci siamo resi conto che nemmeno l'1% dei votanti ha definito interessante la trama di Super Paper Mario."