Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Nomura parla di <b>Kingdom Hearts 3D</b>

Nomura parla di Kingdom Hearts 3D

Kingdom Hearts: Dream Drop Distance

3DS

Gioco di ruolo

Halifax

20 luglio 2012

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 15/03/2012
In una lunga intervista a Famitsu, Testuya Nomura ha spiegato alcuni interessanti aspetti di Kingdom Hearts: Dream Drop Distance (o 3D), soffermandosi sul significato della copertina e sulla nascita del nuovo Link System.

"Alcuni, osservando la confezione del gioco, possono accorgersi che cerchiamo di comunicare una sorta di 'la tenebra diventa luce, così come la luce sprofonda nelle tenebre" ha esordito Nomura, il quale ha spiegato anche che c'è un significato dietro al fatto che gli occhi di Riku sono aperti e quelli di Sora chiusi, limitandosi però a rivelare che "gli utenti dovranno capire il perché durante il gioco".

In proposito al nuovo sistema di gioco, che consentirà anche di catturare ed allenare i Dream Eaters, Nomura si è detto entusiasta: "volevamo riorganizzare il sistema Command Board visto in Birth by Sleep. Mescolando quest'ultimo con il sistema di sviluppo di Re: Coded e di 358/2 Days, siamo giunti al nuovo Link System".

Infine, Nomura ha motivato il perché dell'assenza di Pippo e Paperino come personaggi giocabili in Kingdom Hearts 3D: "non essendo maneggiatori del Keyblade, non potrebbero essere adattati alla storia. Pippo e Paperino sono due personaggi utili per gli episodi numerati di Kingdom Hearts". Aspettiamoci quindi di rivederli sicuramente in Kingdom Hearts 3!