Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Microsoft si era opposta fortemente al nome Halo

Microsoft si era opposta fortemente al nome Halo

Un curioso retroscena

Halo 5: Guardians
A cura di Paolo “Boyscout” Sirio del 31/05/2017
Il control designer Jaime Griesemer ha svelato, nel corso di una recente feature, che Microsoft si era inizialmente opposta con forza al nome "Halo".

"Dicevano che non significasse niente", ha spiegato Griesemer in una lunga intervista agli esponenti del team originale di Halo apparsa su Waypoint col titolo "The Complete, Untold History of Halo".

"Non è on-brand, perché stiamo vendendo il super soldato, non questa strana spazzatura spaziale. Ha un suono stupido in ogni linguaggio straniero", dicevano in Microsoft, come riferisce il control designer ai tempi del primo capitolo.

"Sono andati avanti per mesi e mesi, e sono tornati con un po' di nomi. È stata un'altra disputa di confine".

Ad un certo punto, incontrata la resistenza di Bungie sul tema, il colosso di Redmond accettò la scelta ma impose un sottotitolo: Combat Evolved. Allo studio di Seattle questo non piaceva minimamente.

"Pensavamo fosse la cosa più stupida di sempre. Non significava niente, non informava ed era anche sbagliato grammaticalmente".



Fonte: DualShockers
0 COMMENTI