Nonnina di 86 anni accusata di aver piratato Metro 2033, ma non ne sa nulla

Questione spinosa per la signora Christine McMillan, attiva anziana di 86 anni che, via e-mail, ha ricevuto un avvertimento che la accusava di aver piratato Metro 2033 e la invitava a risarcire la parte danneggiata per evitare una multa fino a $5.000. Peccato, però, che la signora di Ontario non avesse nemmeno idea di cosa fosse Metro 2033.



Il fatto è accaduto in Canada, dove la nonnina è stata contattata dalla Canadian Intellectual Property Rights Enforcement, con la mail che le è stata poi girata dal suo provider di Rete internet. "Ho trovato la cosa abbastanza shockante" ha dichiarato la signora McMillan, "ho 86 anni. Nessuno ha accesso al mio computer, eccetto me. Perché dovrei scaricare un gioco di guerra?" Gli indizi hanno portato a supporre che potesse essere stato suo nipote ad aver scaricato il gioco, ma anche lui non ha accesso al computer della nonna.

La questione rientra all'interno di una problematica più ampia che sta scuotendo le acque in Canada: le nuove regolamentazioni del governo federale locale, introdotte lo scorso anno, costringono i provider internet a segnalare ai loro clienti se stanno commettendo dei reati, come ad esempio la pirateria. L'intento sarebbe quello di tutelare chi detiene i diritti dei materiali piratati, ma il problema sorge di fronte al fatto che colui che riceve la comunicazione è chi ha la titolarità della connessione, e non chi ha commesso il reato. Per capirci, è probabile che qualcuno del condominio della signora McMillan sia riuscito ad intrufolarsi nella sua connessione wi-fi e a scaricare così il gioco.

C'è anche da dire che le mail inviate dal Canadian Intellectual Property Rights Enforcement suonano molto minacciose e, secondo l'esperto Will Knoll, spingono persone poco avvezze alle diatribe legali a pagare penali che in realtà non sarebbero dovute. Effettivamente, la signora McMillan ha riferito anche i contenuti della mail, che non suonano per niente riassicuranti: "non mi hanno nemmeno scritto quanto gli dovevo. Dicevano solo che, se non avessi rispettato le regole, sarei stata perseguibile fino a $5.000, e che avrei potuto pagare immediatamente inserendo il numero della mia carta di credito." Una procedura non proprio trasparente, considerando che i messaggi non hanno valore di imposizione legale, ma sono solo delle notifiche che l'utente potrebbe anche del tutto ignorare.

La pirateria e le normative per combatterla, insomma, danno delle gatte da pelare anche ai canadesi. Vedremo se la vicenda avrà sviluppi e se davvero si arriverà a spingere la signora McMillan a pagare. La signora, per il momento, ha detto di non averne nessuna intenzione.
Data di uscita: Disponibile
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 14
  • Big_Boss199X
    Big_Boss199X
    Livello: 3
    Post: 877
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Se l'ha fatto è "la nonna".
  • PsychoPlay
    PsychoPlay
    Livello: 2
    Post: 108
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    Volevate il Copyright.... Eccovi accontentati! Arriveranno a spiare anche i peli del cul0!
  • bethlehem
    bethlehem
    Livello: 7
    Post: 3388
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    la Signora Artyom a proposito,mi chiedo se mai uscirà un nuovo Metro.cavolo,quasi quasi compro la versione redux e me li rigioco tutti e 2
  • Anerkas
    Anerkas
    Livello: 2
    Post: 660
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Ragazzi è ovviamente una truffa, ma poi scusate anche fosse stato vero come potevano accertarlo? Dimostrami che io ho davvero piratato un gioco, non è così semplice.
  • DoubleBarrel
    DoubleBarrel
    Livello: 3
    Post: 4447
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    E fu così che le trovarono un "Large Pixel Collider" in cantina, abbinato ad un 99" 4K..
  • WhiteDiablo
    WhiteDiablo
    Livello: 6
    Post: 2928
    Mi piace 2 Non mi piace -3
    Scommetto che poi si scopre che la nonnina ha in casa una postazione da gaming nuova di zecca.
  • Stryker_IY
    Stryker_IY
    Livello: 4
    Post: 438
    Mi piace 3 Non mi piace 0
    Cos...? Ahahahahahahahahahahahahahah
  • Morfeus
    Morfeus
    Livello: 4
    Post: 520
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Kalsifer

    se poi scopriamo che la nonnina ha un pc con 3 Titan x in SLI, io qualche domandina comincerei a farmela...
  • Cippy
    Cippy
    Livello: 8
    Post: 1132
    Mi piace 6 Non mi piace 0
    ma se metro 2033 lo regalavano da tutte le parti..., persino sull`humble bundle lo regalavano.
  • El tractor
    El tractor
    Livello: 6
    Post: 2194
    Mi piace 8 Non mi piace -1
    Si vede dalla faccia che la nonnina mente...
  • MadeinChina
    MadeinChina
    Livello: 4
    Post: 883
    Mi piace 3 Non mi piace 0
    lol ma è una truffa che non centra niente con la pirateria. E come il nostro px è stato bloccato(da un virus) perche abbiamo visitato certi siti come youporn(hehe) e per sbloccarlo dobbiamo pagare 100€
  • gen984
    gen984
    Livello: 5
    Post: 1150
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    Nelle mie mail ho tonnellate di inviti a riscuotere eredità da parenti defunti... Voglio vedere come ci sarebbe cascata la "nonnina"!
  • T87
    T87
    Livello: 4
    Post: 3943
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    secondo me sono mail fasulle. a me arriva sempre roba di account PayPal o conti CartaSi bloccati, ma io non ho mai fatto nulla, nel secondo caso, e nel primo il mio account funziona sempre.
  • Kalsifer
    Kalsifer
    Livello: 4
    Post: 503
    Mi piace 17 Non mi piace -2
    se poi scopriamo che la nonnina ha un pc con 3 Titan x in SLI, io qualche domandina comincerei a farmela...
caricamento in corso...
NEWS SUCCESSIVE
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.