Buon compleanno, Final Fantasy VIII!

Era il 27 ottobre 1999 quando faceva il suo debutto sulle PlayStation europee l'oggi iconico Final Fantasy VIII. L'avventura di Squall e dei suoi colleghi SeeD, arrivata al suo diciasettesimo anno di età, registrò un successo commerciale e di critica, arrivando a 8,5 milioni di copie vendute—incluse le release successive su PC e come classico su PSN. Si trattò dell'episodio della serie dalle vendite più rapide, con i $50 milioni incassati nelle prime tredici settimane. A superarlo, fu solo il successivo Final Fantasy XIII.



Proiettiamoci nei ricordi relativi al gioco con qualche curiosità:
- FFVIII fu il primo episodio della saga in tre dimensioni a tentare di dare un look con proporzioni realistiche ai personaggi. Si voleva però dare loro un look non orientale, motivo per cui per la realizzazione del cast gli artisti ricalcarono lineamenti europei. Il primo personaggio ad essere disegnato fu proprio Squall, la cui cicatrice doveva dargli una certa riconoscibilità.
- La pelliccia sul colletto della giacca di Squall venne inserita da Tetsuya Nomura con l'intento di sfidare i grafici a realizzarla in-game.
- Diversi personaggi erano stati disegnati ben da prima di FFVIII, ma non erano stati mai utilizzati. È il caso della strega Edea, firmata da Nomura e ispirato allo stile incofondibile di Yoshitaka Amano addirittura prima di Final Fantasy VII. Altri personaggi disegnati in precedenza sono anche Fujin e Raijin, gli amici di Seifer. Questi ultimi dovevano presenziare in FFVII, ma sarebbero risultati pleonastici a causa della presenza dei Turks.
- Venne utilizzato il motion capture per la realizzazione degli FMV del gioco. Lo staff che si occupò di realizzarli era di circa 35 persone e la durata totale è di poco più di un'ora.



- Squaresoft decise di implementare il Triple Triad ispirandosi ai trading card games, molto popolari in Giappone. Secondo gli autori, la presenza di un mini-gioco coinvolgente avrebbe tenuto gli utenti incollati al titolo, anche nei momenti più lenti della storia.
- Il director del gioco è stato Yoshinori Kitase, mentre l'autore della serie, Hironobu Sakaguchi, era impegnato con il film Final Fantasy: The Spirit Within.
- Il gioco venne firmato da un team di 180 persone, con un costo di 3 miliardi di yen—circa 26 milioni di euro.
- Per la realizzazione degli scenari, che dovevano unire la fantascienza alla fantasia, gli autori ebbero ispirazioni tra le più diverse: si va dall'Europa e dai colori di Parigi, all'architettura greca e l'Antico Egitto.
- Per la realizzazione dei Guardian Force, Nomura temeva che potessero finire con l'avere l'aspetto dei veri mostri, anziché quello di creature alleate. Si cercò quindi di disegnarli tenendo questo timore a mente. Il primo ad essere realizzato e introdotto nella demo fu Leviathan.
- Quando venne realizzato il contesto narrativo del gioco, gli autori volevano fortemente rimandare alle atmosfere scolastiche. Nacque così l'idea dei ragazzi del Garden.
- Nobuo Uematsu, compositore della colonna sonora, abbandonò l'idea di creare temi per i singoli personaggi, come fatto nei capitoli precedenti. A suo dire, infatti, i protagonisti più in evidenza del gioco sono Squall e Rinoa, motivo per cui è sufficiente il tema Eyes on me.

Nel giorno in cui l'erede della serie, Final Fantasy XV, entra in fase gold, quali sono i vostri ricordi più belli legati a Final Fantasy VIII? Avete altre curiosità da suggerirci?
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 40
  • moreo87
    moreo87
    Livello: 1
    Post: 21
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Che dire,il mio primo FF.e il primo FF non si scorda mai 😁
  • Light8
    Light8
    Livello: 7
    Post: 5628
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da lexo77

    di così belli non ne hanno fatti più....a parte il X che cmq meritava. il IX è stato uno dei peggiori per me
    Ti meriti un "sad trombone"
  • LoSCRY
    LoSCRY
    Livello: 1
    Post: 0
    Mi piace 0 Non mi piace -1
    Ciao a tutti - Io ho sentimenti contrastanti per questo gioco. Dall'annuncio di FF8 hype a 1000 a causa dell'adorazione per FF7, poi la delusione nell'apprendere che fosse "diverso" (non conoscevo ancora la pratica del tabula rasa ad ogni capitolo), poi riuscì ad ottenere il CD demo (CD e scatola tutto per lui, bellissimo!!!) e ne rimasi affascinato per: musica, coinvolgimento della situazione (ricordate? Isola, ragno gigante, scappare...), per gli FMV di una qualità mai visti prima e grazie anche alla localizzazione divenne un capitolo importante in Italia (conoscevo uno solo a scuola che ha giocato al 7, ma qualcuno l'8 lo aveva almeno provato perchè è in ita). Quando ho comprato la versione finale e passandoci oltre 100 ore di gioco, cosa mi è rimasto? Col senno di poi, posso dire di essere arrabbiato. Perchè ho provato disorientamento (personaggi e gameplay diversi dal 7), tante ore buttante nel gioco di carte (che era meglio investirle sull'esplorazione del mondo), lo considero un "anti-RPG" (es.: non ci sono MP e il junction scoraggia l'uso di magie, no sense per JRPG), trama emotiva però un po' noiosa e per finire una delle più vigliaccate che ci possono essere in un VG....arrivare alla fine del gioco e ritrovarsi TUTTE le città bloccate, quindi senza la possibilità di ricuperare tutto ciò che hai lasciato indietro (oggetti, armi, G.F., risorse varie ecc) per prepararti al meglio per l'ultimo boss ed eventualmente anche quelli extra. A quel punto è chiaro che se non sei sufficientemente forte, il gioco, o lo ricominci da capo o non lo finisci. Spero di non aver offeso nessuno, ciao.
  • Jaccko86
    Jaccko86
    Livello: 1
    Post: 1996
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Il mio gioco preferito in assoluto. Buon compleanno amore mio!
  • pazzo91
    pazzo91
    Livello: 4
    Post: 366
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    è stato uno dei miei videogiochi preferiti in assoluto. Piaceva persino a mia sorella, che non è patita dei videogiochi :P
  • The Starv...
    The Starv...
    Livello: 3
    Post: 402
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    bello questo articolo con un po di curiosità sullo sviluppo, complimenti
  • lexo77
    lexo77
    Livello: 2
    Post: 9
    Mi piace 1 Non mi piace -2
    di così belli non ne hanno fatti più....a parte il X che cmq meritava. il IX è stato uno dei peggiori per me
  • A3you
    A3you
    Livello: 3
    Post: 51
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Respect
  • T87
    T87
    Livello: 4
    Post: 3943
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Tahva

    Ouch. Immagino che da qualche parti, risuoni ancora l'eco
    la compressione temporale in realtà è stata causata proprio dalle sue bestemmie
  • bethlehem
    bethlehem
    Livello: 7
    Post: 3388
    Mi piace 3 Non mi piace 0
    Capolavoro totale,assoluto
  • Arka
    Arka
    Livello: 1
    Post: 9
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da squallior

    Il mio primo Final Fantasy intro spettacolare, l'ho adorato moltissimo...sogno un remake questo gioco è uno dei motivi per cui mi ritrovo a vivere in Giappone.Il giorno del mio matrimonio avevo al polso un orologio di questo gioco. Pochi mesi fa è nato il mio primo figlio e volevamo chiamarlo Squall ma la pronuncia in giapponese avrebbe storpiato il suo nome "Sukuoru" e mi avrebbe fatto incazzare perciò abbiamo optato per Rei.
    da oggi sei il mio idolo XD
  • squallior
    squallior
    Livello: 5
    Post: 206
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da MrSkellington

    Contrariamente a quanto spesso pensiamo qui ogni paese ha i suoi problemi, nn c'è niente come andare a vivere all'estero per cominciare ad apprezzare i lati positivi dell'Italia
    Santissime parole, e ti rendi conto anche di quanto gli italiani non sappiano valorizzare quello che hanno. E poi vuoi mettere i piatti di mamma :-)
  • MrSkellington
    MrSkellington
    Livello: 6
    Post: 5998
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da squallior

    Alla fine però il Giappone si è rivelato meno interessante di quanto immaginassi. È un paese pieno di problemi di natura diversa da quelli italiani. Il senso della famiglia, per come siamo noi, è praticamente inesistente.
    Contrariamente a quanto spesso pensiamo qui ogni paese ha i suoi problemi, nn c'è niente come andare a vivere all'estero per cominciare ad apprezzare i lati positivi dell'Italia
  • Tahva
    Tahva
    Redattore
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da ExDuelist

    ricordo ancora oggi le bestemmie per aver usato la lampada senza prima salvare
    Ouch. Immagino che da qualche parti, risuoni ancora l'eco
  • squallior
    squallior
    Livello: 5
    Post: 206
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Alla fine però il Giappone si è rivelato meno interessante di quanto immaginassi. È un paese pieno di problemi di natura diversa da quelli italiani. Il senso della famiglia, per come siamo noi, è praticamente inesistente.
caricamento in corso...
NEWS SUCCESSIVE
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.