Geoff Keighley sui problemi di No Man's Sky: la matematica non può tutto

Nel corso del primo episodio del suo nuovo show su YouTube, Geoff Keighley ha parlato anche del caso No Man's Sky, che come vi abbiamo riferito è finito al centro di un'indagine dell'Advertising Standards Authority con l'accusa di pubblicità ingannevole. Il celebre conduttore di show videoludici ha quindi provato a dire la sua.



"Francamente, ho resistito a non dire niente su questo gioco per la stragrande maggioranza dello scorso anno perché mi sentivo in conflitto con ciò che vedevo accadere, e ho giocato un ruolo in questo. L'ultima volta che ho visto Sean Murray era marzo scorso e mi ha detto che non volevano più vedermi troppo perché ero un po' troppo negativo sul gioco e con le mie considerazioni sullo stato dei lavori del team. Si trovavano sotto una pressione enorme" ha spiegato.

In merito all'annuncio del gioco fatto agli Spike VGX del 2013, Keighley ha parlato molto francamente: "ho sentito che questi ragazzi non avevano idea di dove sarebbero andati, ma avevano avuto un enorme momentum."

"Il fatto che un piccolo team di quindici persone abbia costruito e fatto uscire un gioco come No Man's Sky è un traguardo strabiliante. Dall'altro lato, devo anche pensare ai giocatori che volevano credere che nella confezione del gioco, quando è arrivato, ad agosto, ci fosse qualcosina di più. Non credo che No Man's Sky sia un brutto gioco. Semplicemente, non è completo ed è ripetitivo perché, diciamocelo pure, i giochi sono creati dai bravi narratori e da grandi team. La matematica non può sempre dare un senso" ha aggiunto, riferendosi alla natura procedurale del progetto.



Secondo Keighley, il gioco avrebbe dovuto puntare ad un'uscita in accesso anticipato, piuttosto che ai $60 di listino al lancio. "Non importa, devi essere onesto con i tuoi fan, non puoi mentirgli. Sean voleva mantenere la promessa e il mistero del gioco con tutto se stesso, ha cominciato a mancare di rispetto all'utenza. Quelli di voi che hanno pagato per il gioco hanno tutto il diritto di sentirsi delusi, se avete la sensazione di essere stati ingannati. Ho sempre mantenuto la speranza che sarebbero riusciti a mettere insieme tutto quanto, oppure avrebbero cambiato la loro strategia. Ora, ciò che è successo è successo e la più grossa domanda è 'dove andrà ora No Man's Sky?'"

Come considerate le parole di Geoff Keighley? Vi ritrovate nel suo punto di vista?
Data di uscita: 10 agosto 2016 (PS4) - 12 agosto 2016 (PC)
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 29
  • Jammed_Death
    Jammed_Death
    Livello: 5
    Post: 40
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    boh sarebbe bastato pochissimo...bastava rilasciarlo in early access e a poco a poco, anche col finanziamento dell'utenza, procedere all'inserimento delle varie feature...invece ha annunciato di poter fare qualsiasi cosa e l'unica cosa possibile era raccogliere risorse. E ora che il danno è fatto possono aggiungere quello che vogliono, non ci casca nessuno. Un early access con corposo lavoro in background (base building, razze ecc) con aumento del prezzo in base al rilascio dei componenti sarebbe stato perfetto. 20 euro all'acquisto con solo esplorazione e mining, ogni corposo aggiornamento il prezzo del gioco saliva fino all'uscita definitiva e magari delle espansioni a pagamento dopo l'uscita... ma che ci voleva?
  • matti86
    matti86
    Livello: 4
    Post: 281
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Non saprei aggiungere altro alle parole perfette che ha usato Keighley. Ormai il danno è stato fatto, hanno sbagliato ad andarci giù pesanti con il caricare a mille l hype degli utenti e farlo pagare 60 euro, perché diciamolo se fosse uscito a metà prezzo tutto.questo casino nn sarebbe successo. Ma ora mi domando Anche io che fine farà nms, spero con tutto me stesso non venga buttato nel dimenticatoio la base c e ora basta lavorarci dietro per renderlo un colosso a tutti gli effetti, ha grandissime potenzialità e , con il lavoro giusto, potrebbe diventare uno dei giochi più belli dell.ultimo periodo. Io ci spero tanto..
  • colla
    colla
    Livello: 6
    Post: 393
    Mi piace 0 Non mi piace -2
    Tutti sempre a parlar male e gettare fango ma c'è anche chi, come me, magari s'è anche divertito e ha giocato un centinaio d'ore... Ci sono giochi CAPOLAVORI, con votoni in ogni testata e sito dedicato, che mi hanno durato un decimo del tempo e divertito meno della metà, ma per quelli tutti solo a elogiare i pro perchè magari dietro ci sono i soliti publisher da tripla A a cui molti fanboy sono intrinsicamente legati. Vi faccio un esempio idiota ma che potrebbe calzare a pennello: in quest'ultimo anno nella mia personalissima classifica dei migliori giochi acquistati c'è sicuramente Pony Island... il gioco è un indie idiotissimo, se uno lo vedesse di sfuggita penserebbe che solo un pazzo giocherebbe nel 2016 ad una cosa simile, eppure non ci sono stati giochi AAA, esclusive console ecc... alla pari del divertimento nel giocare quel piccolo capolavoro, brevissimo (lo sifinisce in circa 4-5 ore) ma che regala emozioni e divertimento a PALATE... Quindi non tutti vediamo il mondo dei videogiochi e ciò che lo circonda alla medesima maniera. Hanno mentito su alcune cose? si, è palese, come lo è anche che praticamente OGNI TRAILER di qualsiasi gioco - film in uscita lo è mostrando scene o fasi di gioco poi magicamente eliminate dal prodotto finale... forse qui hanno esagerato mostrando gameplay troppo diversi dalla versione finale, di quello vi do piena ragione, ma il gioco alla fine a me ha divertito, e parecchio, percui non ritengo assolutamente ne di essere un utente sprovveduto, ne di essere andato sulla fiducia (ho aspettato di vedere tanti filmati di gioco prima di decidere se fosse o meno quello che mi aspettavo), ne di di essere uno di coloro che vedono solo il lato buono delle cose pagate... Forse sarebbe corretto che tutti cominciassero a parlare per SE STESSI senza giudicare troppo gli altri e le loro scelte, sbagliate o giuste che siano.
  • Kyra Keyser
    Kyra Keyser
    Livello: 4
    Post: 15862
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Storm-Danno

    Io ancora non ho capito cosa devi fare...
    Guardi cose, cammini, rompi rocce, raggiungi il centro della galassia, repeat.
  • f0ssile
    f0ssile
    Livello: 6
    Post: 688
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da david_riot

    Il danno di Murray a tutta l'industria è, ad oggi, incalcolabile ed è un danno che tutte le aziende pagheranno negli anni a venire. Qualsiasi utente con un po' di senno, visto questo precedente, ci penserà due volte prima di acquistare un gioco a scatola chiusa al day one o addirittura prenotandolo. A prescindere dalla qualità o dal tipo di gioco in se, sarebbe bastato, a mio parere, essere coerenti e sinceri da sempre, senza mentire o creare false aspettative.
    Concordo.
  • Mosconi2L...
    Mosconi2L...
    Livello: 4
    Post: 52
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Francesco86

    beh a vederla così non sembra tanto un danno, significa che d'ora in po' le sh saranno costrette a fare giochi belli per essere comprati a scatola chiusa. Ma questa è una utopia. La realtà è che non cambierà niente, oppure alla meno le sh studieranno altre forme di pubblicità, o altri modi per fare sempre la stessa pubblicità, ma la qualità dei giochi rimarrà sempre la stessa
    quoto, ogni volta sembra uno scandalo( watch dogs, unity , the order e chi più ne ha più ne metta) ma tanto non cambierà mai niente, il flop c'è sempre stato e sempre esisterà, come i giocatori un po' troppo fiduciosi.
  • Francesco86
    Francesco86
    Livello: 5
    Post: 352
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da david_riot

    Il danno di Murray a tutta l'industria è, ad oggi, incalcolabile ed è un danno che tutte le aziende pagheranno negli anni a venire. Qualsiasi utente con un po' di senno, visto questo precedente, ci penserà due volte prima di acquistare un gioco a scatola chiusa al day one o addirittura prenotandolo. A prescindere dalla qualità o dal tipo di gioco in se, sarebbe bastato, a mio parere, essere coerenti e sinceri da sempre, senza mentire o creare false aspettative.
    beh a vederla così non sembra tanto un danno, significa che d'ora in po' le sh saranno costrette a fare giochi belli per essere comprati a scatola chiusa. Ma questa è una utopia. La realtà è che non cambierà niente, oppure alla meno le sh studieranno altre forme di pubblicità, o altri modi per fare sempre la stessa pubblicità, ma la qualità dei giochi rimarrà sempre la stessa
  • david_riot
    david_riot
    Livello: 5
    Post: 5
    Mi piace 4 Non mi piace -5
    Il danno di Murray a tutta l'industria è, ad oggi, incalcolabile ed è un danno che tutte le aziende pagheranno negli anni a venire. Qualsiasi utente con un po' di senno, visto questo precedente, ci penserà due volte prima di acquistare un gioco a scatola chiusa al day one o addirittura prenotandolo. A prescindere dalla qualità o dal tipo di gioco in se, sarebbe bastato, a mio parere, essere coerenti e sinceri da sempre, senza mentire o creare false aspettative.
  • Storm-Danno
    Storm-Danno
    Livello: 6
    Post: 4540
    Mi piace 4 Non mi piace -1
    Io ancora non ho capito cosa devi fare...
  • PsychoPlay
    PsychoPlay
    Livello: 2
    Post: 108
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Tiscaliniano

    Bastava mettergli dentro una storia con dentro teorie sulla fisica quantistica riguardo quarta dimensione, anomalie gravitazionale, buchi neri, whormhole e quant'altro e sarebbe stato un capolavoro. Personalmente sono rimasto estasiato da "interstellar"....fosse stato sui generis allora lo avrei preso al volo....
    Mbe' come idee ci stavano tutte! Forse avrebbero fatto meglio a programmarlo cosi! Che con il sistema procedurale.... Miliardi di mondi tutti uguali? dove fai sempre le stesse cose? Si sono fiondati in un progetto difficilissimo e che non sono riusciti a completare in tempo! Mi chiedo come Sony gli abbia dato il nulla osta e non solo... Mi chiedo leggo sempre crollo giocatori su Pc e quant'altro! Ma + della metà dei giochi sono stati presi per PS4 e a prezzo pieno! Però dalla comunità Sony la cosa è + soporifera! E' la comunità PC ad esser veramente *Inccacchiata! Certo come ho detto.... Potevano fare almeno che arrivavi al centro dell'universo e trovavi il monolite di 2001 odissea nello spazio! E trovandolo rivivevi tutto dalla nascita dell'universo al momento in cui te arrivi li'!!! (Ce ne sarebbero state di idee se volevano!) Invece no.... "Il procedurale come soluzione" e che diventa il problema! Proprio da inetti....
  • diennea2
    diennea2
    Livello: 5
    Post: 2540
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da SpaceJoker

    Si, i vermoni e le navi cargo in background viste in un paio di trailer anni fa... Relazioni tra razze a parte (e qui sono d'accordo), quanta di questa roba avrebbe cambiato l'essenza del gioco, il suo spirito? Diciamoci la veritá, alla gente non sarebbe piaciuto comunque.
    Avrebbe cambiato eccome l'anima del gioco. L'assenza di queste piccole meccaniche evidenziano già di per se quanto monco è il gameplay finale di NMS.
  • Flight
    Flight
    Livello: 3
    Post: 4186
    Mi piace 5 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da SpaceJoker

    Si, i vermoni e le navi cargo in background viste in un paio di trailer anni fa... Relazioni tra razze a parte (e qui sono d'accordo), quanta di questa roba avrebbe cambiato l'essenza del gioco, il suo spirito? Diciamoci la veritá, alla gente non sarebbe piaciuto comunque.
    Ma non è vero. Sarebbe stato sufficiente progettare il gioco mettendosi nei panni del giocatore e porsi delle domande in tal senso. Parliamo delle navi: Murray le ha descritte di 4 tipi: caccia per combattere, navi da esplorazione, navi da scienziati, navi da carico per commercianti. Invece sono tutte uguali e divergono solo per l'estetica quando erano facilmente differenziabili, con la nave da caccia più manovriera e armata e con update aggressivi e capacità di stoccaggio minimo. La nave da carico più lenta e impacciata, penalizzata nella guida, ma con gli slot d'inventario raddoppiati rispetto ai caccia e update più difensivi per corazza ed armamenti. La nave da scienziati più sofisticata negli update con update medi e manovrabilità media. Sempre sulle navi: inutile l'evoluzione estetica procedurale spalmata su enne galassie, quando il giocatore medio si rompe a un quarto della prima. Sarebbe più sensato una nave fuori procedurale, con il crafting degli accessori e una compravendita che preveda la valorizzazione del proprio usato, perché nel gioco le navi hanno prezzi impossibili. Invece col crafting degli accessori e la possibilità di allestire una nave secondo i desideri personali ci sarebbe imho da divertirsi. Aggiungo a questo un garage personale buildabile dove allestire le proprie navi. Parlando di alieni e di portali, si potrebbe consentire l'accesso al portale di un pianeta solo dopo aver imparato tutte le parole di una lingua. Col portale potresti accedere al pianeta di quella razza aliena (in stile città di Mass Effect staccata dal procedurale) con quest secondarie. E magari nel caso della razza robotica dei Korvax invece di un pianeta ci metti una stazione spaziale mitica ed enorme tipo la Cittadella di Mass Effect. E sempre sugli alieni rendi il karma effettivo, tipo che se ti schieri con una razza ti inimichi le altre. Insomma, stando ad ascoltare un brain storming col mio ed altre centinaia di pareri di giocatori emerge evidente ed impietoso il fatto che Sean Murray and company Hello Games hanno pensato il gioco considerando la massa di giocatori come una marea di fessi da imbrogliare invece di una clientela dal cervello pensante da soddisfare in modo da essere tutti contenti. Io non voglio affossare NMS perché la pensata era bella ed è un peccato che sia stata gestita con fini meramente truffaldini da mordi e fuggi senza la minima considerazione dell'utenza finale.
  • Ricola
    Ricola
    Livello: 4
    Post: 1404
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da SpaceJoker

    Si, i vermoni e le navi cargo in background viste in un paio di trailer anni fa... Relazioni tra razze a parte (e qui sono d'accordo), quanta di questa roba avrebbe cambiato l'essenza del gioco, il suo spirito? Diciamoci la veritá, alla gente non sarebbe piaciuto comunque.
    Io ho letto anche di totale mancanza della fisica dei pianeti, nessuna rotazione attorno a un asse,nessuna rotaziona attorno a una stella, mancanza di un online (paventato ma non realizzato),mancanza di varie tipologie di cariere (tipo pirateria), mancanza di una reale differenza di reperibilità risorse a seconda del pianeta e della sua distanza, mancanza di una interazzione fra fazioni e di modelli di gerarchia in esse (dicono che raggiunto uno status non si possa essere declassati neanche provandoci). Ho sentito parlare di molti problemi legati all'atterraggio sui pianeti (sui quali non si ha un controllo totale della propria astronave), delle gia citate navi stellari con i reattori accesi ma non in movimento, battaglie spaziali che non sono come proposto nei trailer......e,per quanto non abbia seguito l'iter completo del gioco, ricordo che la resa dello spazio e delle sue dinamiche fosse uno dei punti di cui andavano orgogliosi (posso sbagliarmi, ormai ci sono più notizie di NMS che di qualsiasi altro gioco). Ovviamente potrei anche aver letto un mare di baggianate....ma mi portano a pensare che l'entusiasmo che avevano quando l'hanno pensato non basti a giustificarli per non aver detto "ci spiace,volevamo fare una cosa ma era ben oltre le nostre possibilità e abbiamo deciso di ridimensionare il progetto"...ma il progetto doveva costare 60 euro a copia e quindi sono andati avanti mostrando lo stesso entusiasmo e omettendo di dire ciò che non sarebbe stato più possibile fare (rispetto alle aspettative che loro stessi avevano creato).
  • SpaceJoker
    SpaceJoker
    Livello: 4
    Post: 256
    Mi piace 0 Non mi piace -4
    Originariamente scritto da Flight

    Senza un valido motivo? Ci sono liste lunghe chilomtetri tra quanto dichiarato mostrato e la realtà di gioco. Lo scrivo perché amando le esplorazioni ho seguito la fase pregame e poi ho acquistato il gioco al day one e l'ho platinato. 1) le navi differiscono solo per l'estetica, come se ti dessero in un Gran Turismo una Ferrari una Panda e un Tir con le medesime prestazioni, la medesima manovrabilità e le medesime possibilità di settaggio 2) l'evoluzione estetica procedurale delle navi è pensata per arrivare al top solo dopo enne galassie, coi giocatori che si annoiano ad un quarto della prima galassia 3) i portali dovevano portare a pianeti più vicini al centro, più ricchi di risorse e con nemici più tosti....solo che A) i portali non sono attivi B) non è vero che i pianeti verso il centro sono più ricchi avvicinandosi al centro e lo stesso vale per i nemici che restano scarsamente agguerriti nel primo sistema solare della galassia come nell'ultimo. 4) le battaglie spaziali sono ridicole e le navi cargo enormi mostrate in movimento nei video di Murray sono fisse inchiodate nel cielo 5) le razze aliene e l'evoluzione di karma è inesistente per cui puoi fare gesti egregi o le peggio cose che l'effetto sul rapporto con gli alieni non cambia di una virgola 6) i vermoni li hanno mostrati e poi hanno detto vigliaccamente che in fondo da qualche parte nell'universo procedurale sarebbe stato possible incontrarli ma è una fake perché nel codice sono presenti le texture ma non gli skeleton che supportano il 3D di questi serpentoni 7) i pianeti deserti sono stati declassificati a pianeti sabbiosi e la sabbia è dura come cemento. Con questi presupposti, cui potrei aggiungerne altri fino ad anniarvi, sarei io a volermi far ingannare? Delle due o scherzi o non hai giocato o non hai assistito alla fase pregame a parli per partito preso. In Inghilterra stanno indagando Murray per pubblicità ingannevole e questo è un fatto; Sony ha scaricato Murray per il marketing non corrispondente alla realtà di gioco e questo è un fatto; Molte catene di vendita hanno rimborsato il gioco per non incorrere in class action. Vendere a 70€ un gioco Indie con informazioni ingannevoli è da disonesti. I consumatori puoi anche farli abboccare una volta, ma poi la tua carriera di sviluppatore è finita. Murray è un dead man walking e su youtube non si contano i video con l'elenco delle sue bugie una per una. La discriminante sta nell'onestà ed ha ragione Geoff Keighley a dire che distribuendo il gioco come early access per farlo crescere coi feedback della web community avrebbe portato a un prodotto migliore, da vendere magari a 30 Euro dopo una pubblicità corretta.
    Si, i vermoni e le navi cargo in background viste in un paio di trailer anni fa... Relazioni tra razze a parte (e qui sono d'accordo), quanta di questa roba avrebbe cambiato l'essenza del gioco, il suo spirito? Diciamoci la veritá, alla gente non sarebbe piaciuto comunque.
  • Flight
    Flight
    Livello: 3
    Post: 4186
    Mi piace 9 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da SpaceJoker

    Il problema è che molta gente ha voluto sentirsi ingannata, senza un valido motivo. Il 75% dei refund u Steam sono stati fatti puramente per Sport, perchè punto primo il passaparola della delusione è stato piuttosto veloce, punto secondo perchè bastava guardarsi i gameplay usciti da gennaio in poi per farsi un'idea coerente di come fosse il gioco. Sean Murray non ha mai promesso un capolavoro, anzi ha spesso affermato che fosse un gioco molto particare, per molti noioso ecc.. Il problema del marketing è stata la presentazione di build pompate nel 2015 e 2014, con molte feature non presenti nella release finale. Però, anche lí, i trailer/gameplay piú recenti eran lungi dall'essere disonesti.
    Senza un valido motivo? Ci sono liste lunghe chilomtetri tra quanto dichiarato mostrato e la realtà di gioco. Lo scrivo perché amando le esplorazioni ho seguito la fase pregame e poi ho acquistato il gioco al day one e l'ho platinato. 1) le navi differiscono solo per l'estetica, come se ti dessero in un Gran Turismo una Ferrari una Panda e un Tir con le medesime prestazioni, la medesima manovrabilità e le medesime possibilità di settaggio 2) l'evoluzione estetica procedurale delle navi è pensata per arrivare al top solo dopo enne galassie, coi giocatori che si annoiano ad un quarto della prima galassia 3) i portali dovevano portare a pianeti più vicini al centro, più ricchi di risorse e con nemici più tosti....solo che A) i portali non sono attivi B) non è vero che i pianeti verso il centro sono più ricchi avvicinandosi al centro e lo stesso vale per i nemici che restano scarsamente agguerriti nel primo sistema solare della galassia come nell'ultimo. 4) le battaglie spaziali sono ridicole e le navi cargo enormi mostrate in movimento nei video di Murray sono fisse inchiodate nel cielo 5) le razze aliene e l'evoluzione di karma è inesistente per cui puoi fare gesti egregi o le peggio cose che l'effetto sul rapporto con gli alieni non cambia di una virgola 6) i vermoni li hanno mostrati e poi hanno detto vigliaccamente che in fondo da qualche parte nell'universo procedurale sarebbe stato possible incontrarli ma è una fake perché nel codice sono presenti le texture ma non gli skeleton che supportano il 3D di questi serpentoni 7) i pianeti deserti sono stati declassificati a pianeti sabbiosi e la sabbia è dura come cemento. Con questi presupposti, cui potrei aggiungerne altri fino ad anniarvi, sarei io a volermi far ingannare? Delle due o scherzi o non hai giocato o non hai assistito alla fase pregame a parli per partito preso. In Inghilterra stanno indagando Murray per pubblicità ingannevole e questo è un fatto; Sony ha scaricato Murray per il marketing non corrispondente alla realtà di gioco e questo è un fatto; Molte catene di vendita hanno rimborsato il gioco per non incorrere in class action. Vendere a 70€ un gioco Indie con informazioni ingannevoli è da disonesti. I consumatori puoi anche farli abboccare una volta, ma poi la tua carriera di sviluppatore è finita. Murray è un dead man walking e su youtube non si contano i video con l'elenco delle sue bugie una per una. La discriminante sta nell'onestà ed ha ragione Geoff Keighley a dire che distribuendo il gioco come early access per farlo crescere coi feedback della web community avrebbe portato a un prodotto migliore, da vendere magari a 30 Euro dopo una pubblicità corretta.
caricamento in corso...
NEWS SUCCESSIVE
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.