Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Anche i giocatori di Pokémon Go vanno per vie legali contro Niantic

Anche i giocatori di Pokémon Go vanno per vie legali contro Niantic

Pokémon Go

APPLE

Azione

Disponibile - dicembre 2016 (Apple Watch)

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 28/09/2016
Qualche piccolo grattacapo per Pokémon GO, con alcuni giocatori che hanno deciso di andare per vie legali, segnalando per vari motivi il gioco alla Federal Trade Commission. Come riportato dai colleghi di Polygon, infatti, 72 giocatori del titolo Niantic hanno deciso di segnalare il gioco per problemi di privacy, account bannati e oggetti in-game troppo costosi.



I dati, nello specifico, parlano di 56 reclami ufficiali contro Niantic, mentre gli altri 16 sono rivolti a The Pokémon Company o a Nintendo.
La maggior parte fa riferimento agli oggetti in-game ritenuti troppo costosi, altri ritengono il servizio non soddisfacente a causa dei problemi di server. Un'altra parte ha anche segnalato problemi per la sicurezza dei più piccoli e la presenza di alcune palestre su proprietà private. Altre ancora, infine, si lamentano degli aggiornamenti del gioco che hanno bloccato le app third-party e infine portato al ban del proprio account.

Vedremo se questi reclami—in numero comunque molto ridotto rispetto al totale dei giocatori di Pokémon GO—troveranno accoglienza o meno.
Rimanete con noi per tutte le future novità in arrivo sul prodotto Niantic.
Proprio oggi, vi abbiamo parlato anche dei guai legali di No Man's Sky, accusato di pubblicità ingannevole.