Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Gli sviluppatori di Paranormal Activity VR: ben vengano PS4 Neo e Scorpio

Gli sviluppatori di Paranormal Activity VR: ben vengano PS4 Neo e Scorpio

Paranormal Activity VR

PS4, XONE

Survival horror

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 24/08/2016
Mentre Project Scorpio è stata annunciata all'E3 e farà il suo debutto nel periodo di Natale 2017, stiamo aspettando il 7 settembre per l'annuncio di PlayStation 4 NEO, che dovrebbe essere fatto nel corso del PlayStation Meeting di New York. Questa nuova filosofia del mercato console ha fatto discutere i giocatori, tra chi apprezza l'idea di poter aggiornare il suo hardware in tempi più brevi e chi invece avrebbe preferito i vecchi cicli di ricambio. Nel fronte di coloro che sono felici della novità troviamo Bradan Dotson, marketing manager di VRWERX, al lavoro su Paranormal Activity VR.



"Sopratutto per quanto riguarda la realtà virtuale, io dico 'dateci tutta la potenza'. Sviluppare un gioco per la VR richiede tantissimi controlli e bilanciamenti, ora come ora, devi lavorare processando dati per entrambi gli occhi. Credo che sia Scorpio che NEO siano estremamente promettenti e che possano esserci d'aiuto, mentre continuiamo a spingere oltre i limiti questo nuovo medium" ha spiegato Dotson.

Quando parlammo per la prima volta delle future console potenziate, effettivamente si era discusso di un occhio di riguardo sopratutto per la realtà virtuale e il suo supporto, in modo da offrire agli sviluppatori una maggiore potenza di calcolo. Col passare dei mesi, come sapete, abbiamo poi cominciato a parlare di gaming nativo in 4K, che Microsoft si dice certa di proporre con la sua Scorpio.
Attendiamo di scoprire i dettagli su PS4 NEO e di riferirveli.