Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
AMD svela nuove tecnologie open source per audio VR e streaming

AMD svela nuove tecnologie open source per audio VR e streaming

AMD
A cura di Antonello “AWesker” Buzzi del 22/08/2016
AMD annuncia due importanti novità, ulteriore testimonianza dell’attenzione dell’azienda verso l’innovazione di standard aperti, due nuove tecnologie pensate per consentire agli sviluppatori di creare e condividere contenuti all’avanguardia: AMD TrueAudio Next (TAN) e la versione 1.3 dell’Advanced Media Framework (AMF) fanno entrambe parte dell’iniziativa GPUOpen.

AMD TrueAudio Next
L’audio è una parte essenziale nella creazione di un’esperienza di realtà virtuale pienamente immersiva, aggiungere alla VR una verosimiglianza elevata anche per quanto riguarda il comparto sonoro è importante quanto l’attenzione riservata alla grafica. Grande passo avanti rispetto a quanto fino a oggi a disposizione degli sviluppatori e parte dell’iniziativa LiquidVR di AMD, TrueAudio Next è una tecnologia scalabile che consente il rendering in tempo reale degli effetti audio e, insieme a Radeon Rays, permette di modellare l’intera gamma sonora. Le librerie open-source di TrueAudio Next saranno disponibili su GPUOpen e metteranno a disposizione di milioni di consumatori un audio più accurato e fedele alle intenzioni degli sviluppatori. È possibile saperne di più su questa tecnologia guardando questo video e leggendo questo post sul blog di AMD.

Advanced Media Framework 1.3
L’Advanced Media Framework (AMF) 1.3 rappresenta un grande passo avanti verso lo streaming e la registrazione video di alta qualità ed è oggi disponibile in forma open source con licenza MIT, consentendo agli sviluppatori che utilizzano schede grafiche Radeon di creare programmi per la cattura video basati sulla GPU, per flussi multimediali di alta qualità. Parte dell’iniziativa AMD GPUOpen, AMF consente di sfruttare gli AMD Video Engines (VCE e UVD), incluse le API per codifica, decodifica, pre-processing e post-processing dei video. L’SDK dell’AMF 1.3 è scaricarbile gratuitamente attraverso GPUOpen ed è disponibile per tutti gli sviluppatori, che da oggi potranno integrarlo facilmente nelle loro applicazioni multimediali. Per maggiori informazioni, visita il blog di AMD.