Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Iwata credeva fortemente in Pokémon GO, ha lavorato anche dall'ospedale

Iwata credeva fortemente in Pokémon GO, ha lavorato anche dall'ospedale

Nintendo (Software House)

3DS, APPLE, NDS, WII, WIIU

Nintendo

Fondata nel 1889

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 13/08/2016
È ormai passato oltre un anno dal giorno in cui Satoru Iwata è prematuramente scomparso a causa di una malattia, a soli 55 anni. Il presidente di Nintendo, racconta Nikkei, non si è però lasciato abbattere dai suoi problemi di salute, al punto che ha continuato a lavorare, portando con sé il suo computer portatile, anche dal letto dell'ospedale, finché ha potuto.



Come riporta il giornale giapponese, infatti, già nel giugno 2014, dopo l'operazione chirurgica, Iwata abbandonò l'ospedale dichiarando "ho ancora delle cose da finire." Si fece vedere in pubblico per l'ultima volta a giugno 2015, quando incontrò gli investitori di Nintendo, e morì solo due settimane dopo.

Anche nel corso di quelle due settimane, però, il presidente mantenne i suoi impegni, lavorando in particolare a Pokémon GO, nel quale credeva fermamente. Come racconta Nikkei, dalla sua camera in ospedale continuò infatti a lavorare all'idea del gioco e a discuterne con Tsunekazu Ishihara, suo caro amico e presidente di The Pokémon Company.

"I bambini possono godersi Pokémon GO senza spendere troppi soldi. Probabilmente, è a questo che puntava Iwata-san" ha dichiarato un portavoce a Nikkei.

Vi ricordiamo che Pokémon GO è disponibile su iOS e Android dal mese di luglio scorso.