Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Aonuma sul ciclo giorno e notte di Zelda: Breath of the Wild

Aonuma sul ciclo giorno e notte di Zelda: Breath of the Wild

The Legend of Zelda: Breath of the Wild
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 13/08/2016
Parlando con i colleghi della rivista EDGE, Eiji Aonuma ha discusso del ciclo giorno/notte dell'atteso The Legend of Zelda: Breath of the Wild, precisando che il team di sviluppo voleva creare uno scenario notturno d'effetto e non spaventoso.
"Non volevamo creare qualcosa che fosse oscuro e spaventoso" ha esordito Aonuma, "sono stato su un'alta montagna, di notte,e ho visto le stelle. Era tutto completamente buio, ma la luce delle stelle rendeva le cose più luminose. Volevo che i nostri scenari notturni fossero simili a quello."



Aonuma ha anche precisato che, all'interno del gioco, "quando è buio, ci sono elementi che brillano nelle ambientazioni. In questo modo, il giocatore può utilizzarli per orientarsi."

Vi ricordiamo che The Legend of Zelda: Breath of the Wild arriverà nel 2017 su Nintendo Wii U e Nintendo NX. Per tutti gli ulteriori dettagli sul gioco e la nostra video anteprima, vi rimandiamo alla nostra scheda.