Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Pugno di ferro di Niantic: in Pokémon GO arrivano i ban permanenti

Pugno di ferro di Niantic: in Pokémon GO arrivano i ban permanenti

Pokémon Go

APPLE

Azione

Disponibile - dicembre 2016 (Apple Watch)

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 13/08/2016
Tempi durissimi per i videogiocatori che pensano di poter barare sfruttando i cheat all'interno delle produzioni più recenti: dopo che Blizzard, senza troppi complimenti, ha bannato un cheater mentre era felicemente intento a streammare la sua partita su Overwatch, anche Niantic segue la stessa linea, introducendo i ban permanenti in Pokémon GO.



Con una nota sul suo sito ufficiale, la software house autrice del gioco ha fatto sapere di aver aggiunto alle sue misure il ban permanente, nel quale si può incappare utilizzando hack, cheat, app che consentono di falsificare la propria posizione e bot.
Potete leggere voi stessi la nota al link che vi proponiamo in calce.

Attendiamo di vedere quanto effettivamente sarà diffusa la misura, con Niantic che sembra molto decisa a farsi valere: "il nostro obiettivo", scrive, "è fornire un'esperienza di gioco pulita, divertente e legittima per tutti. Continueremo a lavorare con tutti voi per migliorare la qualità del gameplay, includere nuove ottimizzazioni e sistemare al meglio il nostro sistema anti-cheat."