Gamescom 2016: Gli organizzatori vietano le riproduzioni di armi

Gli organizzatori della Gamescom 2016, importante evento europeo dedicato al mondo dei videogiochi, hanno annunciato che negli spazi dedicati alla manifestazione i visitatori non potranno portare nessun genere di armi (finte o vere non ha importanza): le riproduzioni realizzate in ambito Cosplay, quindi, non verranno ammesse.



I motivi che hanno portato a questa stretta sui controlli sono facilmente intuibili: dopo i recenti avvenimenti in Germania e in Europa si vuole fare tutto il possibile per garantire una sicurezza adeguata.
Vi invitiamo a rimanere con noi per tutte le novità sull'evento.
Data di uscita: 17-21 agosto 2016
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 19
  • T87
    T87
    Livello: 3
    Post: 3943
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    chi è quest'altro genio
  • carterzers789
    carterzers789
    Livello: 0
    Post: 0
    Mi piace 0 Non mi piace -5
    full-pcsoftware.com Scarica tutti i vostri software gratis Adobe IDM Avast Ashampoo Photoshop bitdefender Kaspersky su 1Fichier Uptobox ...
  • MrSkellington
    MrSkellington
    Livello: 6
    Post: 5998
    Mi piace 0 Non mi piace -4
    Originariamente scritto da MrSkellington

    "Le "persone" che arrivano non sono civili ma barbari assolutamente INCAPACI di integrarsi: insulti, minacce, violenze; questo i moderati, quelli cattivi schiacciano i bambini con i camion"; "ti invito a rivolgere la parola a un QUALUNQUE immigrato in italia, poi mi parli delle soluzioni". Nessun fraintendimento questa volta
    O meglio ho semplificato il tuo pensiero: nn hai detto che sono inutili, li hai solo divisi in cattivi e peggiori. Chiedo nuovamente scusa
  • MrSkellington
    MrSkellington
    Livello: 6
    Post: 5998
    Mi piace 0 Non mi piace -5
    Originariamente scritto da Micho

    E un'altra virgolettatura di una cosa che non ho detto. Chiudiamo qua senza dubbio, ho da fare di meglio.
    "Le "persone" che arrivano non sono civili ma barbari assolutamente INCAPACI di integrarsi: insulti, minacce, violenze; questo i moderati, quelli cattivi schiacciano i bambini con i camion"; "ti invito a rivolgere la parola a un QUALUNQUE immigrato in italia, poi mi parli delle soluzioni". Nessun fraintendimento questa volta
  • Micho
    Micho
    Livello: 2
    Post: 76
    Mi piace 4 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da MrSkellington

    Scusa eh, ti ho chiesto scusa e pacatamente ti ho chiesto di spiegarmi una frase di cui avevo frainteso il senso, nn mi sembra un reazione ridicola. Oltretutto la citazione di Hitler è a sproposito visto che nn è certo andato al potere per via dell'immigrazione, tantomeno dal terzo mondo. Cmq visto il tono con cui ti stai rivolgendo a me dopo che ti ho chiesto scusa e ho cercato di intavolare una discussione seria per due volte sentendomi rispondere "parlaci e vedi che sono tutti uguali e inutili", cosa che faccio spesso, a differenza di te, e vedo persone di ogni tipo, direi che la chiudiamo qui
    Sul serio, o impari a leggere o, con me, non avrai discussioni da intavolare. Non è una gran perdita per nessuno dei due.
  • Micho
    Micho
    Livello: 2
    Post: 76
    Mi piace 4 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da MrSkellington

    Scusa eh, ti ho chiesto scusa e pacatamente ti ho chiesto di spiegarmi una frase di cui avevo frainteso il senso, nn mi sembra un reazione ridicola. Oltretutto la citazione di Hitler è a sproposito visto che nn è certo andato al potere per via dell'immigrazione, tantomeno dal terzo mondo. Cmq visto il tono con cui ti stai rivolgendo a me dopo che ti ho chiesto scusa e ho cercato di intavolare una discussione seria per due volte sentendomi rispondere "parlaci e vedi che sono tutti uguali e inutili", cosa che faccio spesso, a differenza di te, e vedo persone di ogni tipo, direi che la chiudiamo qui
    E un'altra virgolettatura di una cosa che non ho detto. Chiudiamo qua senza dubbio, ho da fare di meglio.
  • MrSkellington
    MrSkellington
    Livello: 6
    Post: 5998
    Mi piace 0 Non mi piace -5
    Originariamente scritto da Micho

    Discorso di hitler del 1923. Dire che è esistito hitler è dichiararsi fascista? Ma ci sei o ci fai? Ho detto che nella storia, a situazioni del genere, ci sono state due reazioni: soccombere o campi di concentramento. Questo è dichiararsi fascista? Si tratta di eventi STORICI che stavo citando, non ideologici. Per tutto il resto che hai detto, tipo "trovare altre soluzioni", ti invito a rivolgere la parola a un QUALUNQUE immigrato in italia, poi mi parli delle soluzioni. E mi sono anche preso di rispondere a una persona che, sentito nominare hitler, mi dà del fascista. Tutti i professori di storia allora sono "fascisti dichiarati"? Ridicolo il tuo commento, e ridicolo io che ti rispondo.
    Scusa eh, ti ho chiesto scusa e pacatamente ti ho chiesto di spiegarmi una frase di cui avevo frainteso il senso, nn mi sembra un reazione ridicola. Oltretutto la citazione di Hitler è a sproposito visto che nn è certo andato al potere per via dell'immigrazione, tantomeno dal terzo mondo. Cmq visto il tono con cui ti stai rivolgendo a me dopo che ti ho chiesto scusa e ho cercato di intavolare una discussione seria per due volte sentendomi rispondere "parlaci e vedi che sono tutti uguali e inutili", cosa che faccio spesso, a differenza di te, e vedo persone di ogni tipo, direi che la chiudiamo qui
  • Micho
    Micho
    Livello: 2
    Post: 76
    Mi piace 5 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da MrSkellington

    "o soccombiamo tipo l'impero romano o qualcuno si rompe le palle, e l'ultima volta è successo nel 1923" scusa ma nn so come altro leggere questa frase che "dobbiamo tornare al 1923" (lo so che la marcia su Roma è del 1922, pensavo avessi sbagliato). Ti chiedo scusa se nn era la tua intenzione, ma spiegamela che nn ho proprio capito. Per Parigi, la tour eiffel è in effetti uno schifo, ma è un luogo iperturistico che nn rappresenta affatto la città nel complesso, così come ci sono un sacco di immigrati che la pensione ce la pagano eccome, nn si può risolvere pensando di eliminarli tutti in blocco. Serve far rispettare la legge certo ma anche risolvere problemi sociali che nn riguardano solo gli immigrati ma tutti quelli che vivono in contesti disagiati e sempre più abbandonati a se stessi. Insomma sono d'accordo, perché farli entrare e chiuderli nei ghetti? Nn si possono trovare altre soluzioni invece, visto che cmq ne abbiamo bisogno anche noi, fosse solo per mere ragioni demografiche?
    Discorso di hitler del 1923. Dire che è esistito hitler è dichiararsi fascista? Ma ci sei o ci fai? Ho detto che nella storia, a situazioni del genere, ci sono state due reazioni: soccombere o campi di concentramento. Questo è dichiararsi fascista? Si tratta di eventi STORICI che stavo citando, non ideologici. Per tutto il resto che hai detto, tipo "trovare altre soluzioni", ti invito a rivolgere la parola a un QUALUNQUE immigrato in italia, poi mi parli delle soluzioni. E mi sono anche preso di rispondere a una persona che, sentito nominare hitler, mi dà del fascista. Tutti i professori di storia allora sono "fascisti dichiarati"? Ridicolo il tuo commento, e ridicolo io che ti rispondo.
  • MrSkellington
    MrSkellington
    Livello: 6
    Post: 5998
    Mi piace 0 Non mi piace -6
    Originariamente scritto da Micho

    "fascista dichiarato"? Lo sai che quello che dici non solo è grave, ma anche punibile? Non essendomi dichiarato un fascista (anche perché mi arresterebbero) non credo tu abbia il diritto di fare certe insinuazioni.
    "o soccombiamo tipo l'impero romano o qualcuno si rompe le palle, e l'ultima volta è successo nel 1923" scusa ma nn so come altro leggere questa frase che "dobbiamo tornare al 1923" (lo so che la marcia su Roma è del 1922, pensavo avessi sbagliato). Ti chiedo scusa se nn era la tua intenzione, ma spiegamela che nn ho proprio capito. Per Parigi, la tour eiffel è in effetti uno schifo, ma è un luogo iperturistico che nn rappresenta affatto la città nel complesso, così come ci sono un sacco di immigrati che la pensione ce la pagano eccome, nn si può risolvere pensando di eliminarli tutti in blocco. Serve far rispettare la legge certo ma anche risolvere problemi sociali che nn riguardano solo gli immigrati ma tutti quelli che vivono in contesti disagiati e sempre più abbandonati a se stessi. Insomma sono d'accordo, perché farli entrare e chiuderli nei ghetti? Nn si possono trovare altre soluzioni invece, visto che cmq ne abbiamo bisogno anche noi, fosse solo per mere ragioni demografiche?
  • Micho
    Micho
    Livello: 2
    Post: 76
    Mi piace 5 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da MrSkellington

    Ah scusami nn avevo letto questo post, nn pensavo di avere a che fare con un fascista dichiarato, nn mi sarei sbattuto a rispondere
    E il fatto che un tizio di cui non conosco neanche il nome/età mi dia del fascista è una cosa che, fortunatamente, esiste solo nei forum. Leoni da tastiera.
  • Micho
    Micho
    Livello: 2
    Post: 76
    Mi piace 7 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da MrSkellington

    Ah scusami nn avevo letto questo post, nn pensavo di avere a che fare con un fascista dichiarato, nn mi sarei sbattuto a rispondere
    "fascista dichiarato"? Lo sai che quello che dici non solo è grave, ma anche punibile? Non essendomi dichiarato un fascista (anche perché mi arresterebbero) non credo tu abbia il diritto di fare certe insinuazioni.
  • Micho
    Micho
    Livello: 2
    Post: 76
    Mi piace 7 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da MrSkellington

    Io a Parigi ho vissuto per diversi mesi, e quel che fa paura è la differenza abissale tra i vari quartieri: hanno di fatto creato dei ghetti abitati da soli africani senza servizi, senza trasporti, senza controlli, senza prospettive, cmq abbastanza cari, di cui hanno poi inevitabilmente perso il controllo. Vai nel marais e ti ritrovi in una cartolina, tutti francesi, boutique di lusso, sembra di stare in una piccola città tanto è vivibile. Ora, nn puoi costruire una città in questo modo e pretendere che nn scoppi la guerriglia, fosse in America si starebbero sparando da un pezzo. Certo poi risulta più facile dare la colpa a chi "nn si integra" e invocare l'esercito che ammettere di aver provocato un disastro sociale a cui nn si sa come porre rimedio, replicato pari pari su scala ridotta in alcune città italiane (nn conosco Firenze)
    No, io sotto la torre eiffel ho visto lo schifo. E il problema dei ghetti è prorpio quello che dico io: perché farli entrare per poi chiuderli nei ghetti e farsi sparare ogni tanto? Non era meglio che non entrassero? A firenze, alla stazione (150 metri dal duomo, 500 dai giardini dei boboli) ci sono una 40-50ina di africani-arabi che spacciano/rubano/vendono occhiali rubati. tutte queste persone ricevono un sussidio dal comune e vivono in una struttura accanto alla stazione. Ora: nei piani dovrebbero pagarci le pensioni, ma visto che non lavorano e aumentano i costi (più polizia, ambulanze in continuazione quando si/ci accoltellano) qual è il senso? A cosa serve? A parigi, avere 23 africani che vendono ombrellini sotto la torre eiffel a cosa serve? In che modo aiuta i francesi? Io parigi l'ho trovata orribilie, se penso che firenze, milano, roma (10 volte più belle di parigi) possano fare la stessa fine, mi viene da piangere.
  • MrSkellington
    MrSkellington
    Livello: 6
    Post: 5998
    Mi piace 0 Non mi piace -8
    Originariamente scritto da Micho

    Il multiculturalismo funziona tra civiltà. Le "persone" che arrivano non sono civili (e cancellatemi il commento per razzismo, lascio il sito e non ci si pensa più) ma barbari assolutamente INCAPACI di integrarsi: insulti, minacce, violenze; questo i moderati, quelli cattivi schiacciano i bambini con i camion (e per mesi le foto dei bambini migranti sulle spiagge turche morti, con tanto di musichetta e commozione generale, ma le bambine schiacciate non contano nulla, sono razziste cattive). Io non voglio rinunciare alla mia privacy o essere controllato. Io ESIGO di vivere in un paese del primo mondo, dove ho avuto la fortuna di nascere. Portare il terzo mondo non li rende adatti alla nostra civiltà, ci affossa e basta. Questo tanto porta a due strade (la storia si ripete sempre): o soccombiamo tipo l'impero romano o qualcuno si rompe le palle, e l'ultima volta è successo nel 1923. Perché dovrei rinunciare a girare con pistole giocattolo? Dov'è la tanto decantata "libertà"? Non vi rinuncio per un'integrazione con persone che non voglio.
    Ah scusami nn avevo letto questo post, nn pensavo di avere a che fare con un fascista dichiarato, nn mi sarei sbattuto a rispondere
  • MrSkellington
    MrSkellington
    Livello: 6
    Post: 5998
    Mi piace 0 Non mi piace -6
    Originariamente scritto da Micho

    E i terroristi ottengono un'altra vittoria: a spasso con la mia ragazza per firenze ho visto più militari e africani che civili. Un bacio sotto il biancone (un bacio tranquillissimo, mica ci stavamo saltando addosso) e un marocchino si avvicina chiedendoci di accompagnarlo a casa, con tanto di militare che gli si avvicina e lo fa andare via; ora questo. Abbiamo (hanno) ridotto l'europa uno schifo. Città meravigliose devastate (andate a parigi, fa spavento) e non si può neanche giocare con le armi giocattolo perché degli idioti devono sparare in mezzo alla folla perché "occidente cattivo". Il giorno in cui potrò tornare ai boboli senza la paura di essere accoltellato per arricchimento culturale sarà un giorno felice.
    Io a Parigi ho vissuto per diversi mesi, e quel che fa paura è la differenza abissale tra i vari quartieri: hanno di fatto creato dei ghetti abitati da soli africani senza servizi, senza trasporti, senza controlli, senza prospettive, cmq abbastanza cari, di cui hanno poi inevitabilmente perso il controllo. Vai nel marais e ti ritrovi in una cartolina, tutti francesi, boutique di lusso, sembra di stare in una piccola città tanto è vivibile. Ora, nn puoi costruire una città in questo modo e pretendere che nn scoppi la guerriglia, fosse in America si starebbero sparando da un pezzo. Certo poi risulta più facile dare la colpa a chi "nn si integra" e invocare l'esercito che ammettere di aver provocato un disastro sociale a cui nn si sa come porre rimedio, replicato pari pari su scala ridotta in alcune città italiane (nn conosco Firenze)
  • Micho
    Micho
    Livello: 2
    Post: 76
    Mi piace 6 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da YumiLil

    @Micho hai perfettamente ragione! Anche a Torino fa paura, ti fermano in continuazione e ti lanciano epiteti razzisti anche pesanti e verso le donne e noi non possiamo rispondergli, abbassiamo la testa e tiriamo avanti, che umiliazione, vi vengono le lacrime agli occhi! Se poi se una donna peggiora nettamente e quando sei sola ancora di più, ti assalgono e ti tirano e noi sempre con la testa bassa! Queste cose però i giornali nazionali e la tv non le dicono, pochi anni fa potevo uscire a farmi una passeggiata per il quartiere dopo cena, poi sono arrivati in massa i primi stranieri appena ammessi in Europa e ho dovuto rinunciarci ma ora anche di giorno è troppo pericoloso. Che ci controllino, installate telecamere ovunque, documenti elettronici tracciabili, metal detector, polizia ovunque, potete venire anche in casa a controllarmi, IO sono un cittadino onesto, la mia vita è trasparente per la legge e può esserlo per la privacy ma si dia un freno a questa inciviltà. Vi rendete conto, hanno cambiato talmente tanto la nostra vita che anche i giocattoli sono illegali, fra un po' sarà vietato mascherarsi, burqua escluso e sarà vietato riunirsi, moschea esclusa, pur di non rischiare, la nostra occidentalità è morta e sepolta, l'umiliazione è solo all'inizio.
    Il multiculturalismo funziona tra civiltà. Le "persone" che arrivano non sono civili (e cancellatemi il commento per razzismo, lascio il sito e non ci si pensa più) ma barbari assolutamente INCAPACI di integrarsi: insulti, minacce, violenze; questo i moderati, quelli cattivi schiacciano i bambini con i camion (e per mesi le foto dei bambini migranti sulle spiagge turche morti, con tanto di musichetta e commozione generale, ma le bambine schiacciate non contano nulla, sono razziste cattive). Io non voglio rinunciare alla mia privacy o essere controllato. Io ESIGO di vivere in un paese del primo mondo, dove ho avuto la fortuna di nascere. Portare il terzo mondo non li rende adatti alla nostra civiltà, ci affossa e basta. Questo tanto porta a due strade (la storia si ripete sempre): o soccombiamo tipo l'impero romano o qualcuno si rompe le palle, e l'ultima volta è successo nel 1923. Perché dovrei rinunciare a girare con pistole giocattolo? Dov'è la tanto decantata "libertà"? Non vi rinuncio per un'integrazione con persone che non voglio.
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.