Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Dishonored 2, Bethesda ci presenta nel dettaglio Corvo e Emily

Dishonored 2, Bethesda ci presenta nel dettaglio Corvo e Emily

Dishonored 2

PC, PS4, XONE

Action-Adventure

Italiano (testi e doppiaggio)

11 novembre 2016

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 28/07/2016
Con un post pubblicato sul suo blog ufficiale, Bethesda ha voluto presentarci nel dettaglio Corvo e Emily, i due protagonisti dell'atteso Dishonored 2, che esordirà il prossimo 11 novembre su PC, PS4 e Xbox One. Come già sapete, entrambi i personaggi erano già presenti nel primo episodio—Corvo come protagonista, Emily come figlia dell'Imperatrice di Dunwall.



"Ambientato 15 anni dopo gli eventi del primo titolo, Dishonored 2 vede il ritorno non solo di Corvo Attano, ma anche di Emily Kaldwin. Ancora una volta, il gioco si apre con Jessamine: nella sequenza iniziale, Corvo ed Emily si troveranno a rendere omaggio all'ex imperatrice. "L'omicidio di Jessamine getta un'ombra su entrambi i titoli" spiega Smith. Tuttavia, questa volta Emily sarà un personaggio adulto e totalmente giocabile. "È ambizioso offrire due protagonisti nel gioco e lasciare che i giocatori scelgano liberamente," spiega Smith, "ma siamo entusiasti di questa scelta"."

Sul blog, leggiamo anche che "fin dalle prime fasi dello sviluppo di Dishonored 2, Emily è sempre stato un punto focale per Arkane. Secondo Smith, il team era "ossessionato" dall'idea di una Emily più grande di 15 anni. Come si sarebbe comportata sul trono? Come sarebbe diventata senza la madre? Come sarebbe cresciuta sotto la guida del Protettore Reale?

"Nell'approcciare un personaggio come Emily, dovevamo conoscere la sua storia, i suoi comportamenti e persino i suoi interessi," spiega Smith, "ma a livello di sviluppo del gioco, dovevamo anche sapere quali erano i suoi punti chiave. E così, siamo giunti alle seguenti conclusioni: Dunwall, imperatrice, assassina.""




""In un certo senso, possiamo dire che l'Esterno marchia le persone in base alla loro personalità" spiega il capo progettista Dinga Bakaba. "È un'imperatrice. È più giovane. Ha una personalità diversa. Quindi, i suoi poteri riflettono tutte queste cose. Ha vari poteri che le permettono di dominare la volontà altrui.". Un esempio perfetto è Ipnosi, che evoca un'entità dell'Oblio in grado di ammaliare i nemici di Emily, consentendole di eliminarli con facilità o di passare oltre non vista. Un altro esempio: Domino, che collega più persone in modo che ogni azione abbia effetto su tutti i bersagli collegati. Degno di un'imperatrice. "Emily è esperta nel controllare la gente" spiega Bakaba.

Tutti i poteri originali di Corvo, invece, sono ripresi dal gioco originale, ampliati e potenziati. "Ora potrete acquisire dei potenziamenti e avrete a disposizione un albero dei poteri" rivela Bakaba. "Credo che i giocatori vivranno un'esperienza interessante giocando sia nei panni di Emily, sia in quelli di Corvo, poiché avere poteri diversi significa trovare soluzioni diverse ai problemi e vivere esperienze diverse"."


Potete leggere il post completo al link in calce alla nostra notizia. Per il nostro corposo reportage esclusivo sul gioco, con anche le interviste a Harvey Smith, Sebastien Mitton e Dinga Bakaba, vi rimandiamo alla nostra scheda dedicata alla nuova opera di Arkane Studios.