Pokémon Go: ieri ci ha giocato il 7% della popolazione USA

Secondo una ricerca condotta dalla società SurveyMonkey, il gioco mobile sviluppato da Niantic è diventato il titolo per mobile più popolare di sempre negli Stati Uniti, battendo anche Candy Crush. Oltre a questo è stato svelato che nella giornata di ieri, 12 luglio, il 7% della popolazione USA ha giocato a Pokémon Go, con circa 21 milioni di utenti attivi.

Questi dati testimoniano, ancora una volta, il successo di Pokémon Go, in attesa del suo arrivo in Italia per dispositivi iOS e Android.
Data di uscita: Disponibile - dicembre 2016 (Apple Watch)
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 11
  • surisù
    surisù
    Livello: 1
    Post: 949
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    un conto magari e giocare ai pokemon a casa, se lo fai fuori e ai più di 18 anni, beh diventa preoccupante oltre che imbarazzante...io non ci gioco affatto nemmeno a casa
  • InterTriplete
    InterTriplete
    Livello: 2
    Post: 3872
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Big_Boss199X

    Perchè una cosa è una cosa positiva vero? Per loro è oro, per gente che vorrebbe giochi seri su console è la morte!
    Sto parlando delle sciocchezze che si dicono su Nintendo come azienda, che cosa c'entra quello che hai detto? Certo che è una cosa positiva! Nintendo aveva bisogno di una boccata d'aria, per continuare a fare quello che ha sempre fatto. Ti risulta che Nintendo faccia solo Pokemon Go? Hai giocato a Splatoon? Hai visto il nuovo Zelda? Fondamentalmente non avete capito che Nintendo con giochi come Pokemon Go sta semplicemente foraggiando il suo mercato tradizionale, che è e rimane il suo core business. Parole loro, non mie.
  • Big_Boss199X
    Big_Boss199X
    Livello: 3
    Post: 877
    Mi piace 2 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da InterTriplete

    Questa è l'ennesima dimostrazione che dare per morta Nintendo è l'errore più madornale che si possa fare, e che sistematicamente si fa sui siti di videogame.
    Perchè una cosa è una cosa positiva vero? Per loro è oro, per gente che vorrebbe giochi seri su console è la morte!
  • InterTriplete
    InterTriplete
    Livello: 2
    Post: 3872
    Mi piace 0 Non mi piace -2
    Questa è l'ennesima dimostrazione che dare per morta Nintendo è l'errore più madornale che si possa fare, e che sistematicamente si fa sui siti di videogame.
  • Livioz
    Livioz
    Livello: 1
    Post: 473
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    OMG
  • Arylon
    Arylon
    Livello: 6
    Post: 641
    Mi piace 1 Non mi piace -2
    Dovevo spendere tutti i miei soldi per comprare azioni nintendo prima dell'uscito di pokemon go... Sono stato un pirla per non averci pensato...
  • MrSkellington
    MrSkellington
    Livello: 6
    Post: 5998
    Mi piace 6 Non mi piace -2
    Pazzesco, ed è pure scarno, figuriamoci se fosse stato pure un bel gioco..
  • fabdragonball
    fabdragonball
    Livello: 4
    Post: 1203
    Mi piace 5 Non mi piace -2
    da fuori di testa
  • Soxar
    Soxar
    Livello: 6
    Post: 222
    Mi piace 5 Non mi piace -3
    Originariamente scritto da Heav

    Non ricordo nessun fenomeno di questo tipo, la situzione sta sfuggendo veramente di mano, domani si parlerà di ricadute sul pil!
    Già vedo i titoli:"Pokémon risana il debito pubblico" oppure "ISIS smette di attaccare l'Europa per poter scambiare un Clefairy."
  • Heav
    Heav
    Livello: 5
    Post: 1107
    Mi piace 8 Non mi piace -1
    Non ricordo nessun fenomeno di questo tipo, la situzione sta sfuggendo veramente di mano, domani si parlerà di ricadute sul pil!
  • Daedric
    Daedric
    Livello: 4
    Post: 382
    Mi piace 7 Non mi piace -3
    Follia totale
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.