Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
YouTube: recensioni positive a pagamento per Ombra di Mordor, guai per Warner

YouTube: recensioni positive a pagamento per Ombra di Mordor, guai per Warner

Warner per L'Ombra di Mordor

La Terra di Mezzo: L’Ombra di Mordor

PC, PS4, XONE

Action-Adventure

03 ottobre 2014 (PS4-Xbox One-PC) - 18 novembre 2014 (PS3-X360)

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 12/07/2016
Grattacapi in casa del gigante Warner Bros.: la compagnia, infatti, ha deciso di accordarsi con la Corte dopo le accuse che la Federal Trade Commission aveva mosso contro la strategia adottata per la promozione di La Terra di Mezzo: L'Ombra di Mordor. Secondo questi ultimi, infatti, la compagnia ha pagato "da centinaia fino a decine di migliaia di dollari" alcuni YouTuber e influencer, incluso PewDiePie, per avere video che recensissero positivamente il gioco.



I video finivano su YouTube e sugli altri canali social, sono stati visti oltre 5,5 milioni di volte e vedevano Warner raccomandare di non mostrare bug o glitch presenti nel prodotto. L'accusa, in particolare, si concentra sul fatto che la compagnia non ha dichiarato con sufficiente chiarezza che i video erano realizzati dietro compenso: generalmente, la cosa veniva precisata nella descrizione, ma solo se si andava ad aprire il testo completo, premendo "Mostra Altro". In alcuni casi, poi, alcuni influencer non hanno indicato affatto la cosa, limitandosi solo a dire che avevano ricevuto il gioco in accesso anticipato, ma non precisando di aver ricevuto un compenso per parlarne.

Vedremo come evolverà la vicenda.