Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Patch per Rainbow Six: Siege, misure più severe per chi uccide i compagni

Patch per Rainbow Six: Siege, misure più severe per chi uccide i compagni

Rainbow Six: Siege
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 11/07/2016
Ubisoft ha annunciato che la patch in arrivo per Rainbow Six: Siege, la 3.4, debutterà il prossimo 13 luglio. Tra le novità e i fix che potete leggere nel log completo al link in calce, si segnalano le severe contromisure che saranno prese contro chi uccide i propri compagni di squadra, rovinando di fatto l'esperienza a tutti quanti.



Come si legge, i provvedimenti saranno i seguenti:
- Primo caso: si verrà espulsi dal match nella partita Casual, bannati per 15 minuti in una Ranked. Pena per 30 minuti del 50% sulla notorietà.
- Secondo caso: ban per 30 minuti dal matchmaking.
- Terzo caso: ban per 2 ore dal matchmaking.
- Quarto caso: ban per 24 ore dal matchmaking.
- Quinti caso: ban per 7 giorni dal matchmaking.

Ubisoft precisa che "la durata della sospensione è a nostra discrezione, di caso in caso. Dopo molteplici casi, il giocatore potrebbe ricevere anche un ban permanente." Le penalità elencate, insomma, sono indicative, ma possono variare di caso in caso.

Per il log completo dell'aggiornamento, vi rimandiamo al link qui sotto. Per gli approfondimenti sul gioco, vi rimandiamo invece alla nostra scheda dedicata.