Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Fiera dedicata al porno VR chiusa in anticipo per sovraffollamento

Fiera dedicata al porno VR chiusa in anticipo per sovraffollamento

Chiusa in anticipo: era sovraffollata

Oculus Rift
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 07/07/2016
Dal Giappone arrivano spesso notizie davvero curiose, e questa potrebbe rientrare nella categoria: il primo festival del porno in realtà virtuale, infatti, è stato chiuso anzitempo. Il motivo? Visto il basso prezzo di accesso ($30 circa) e, a quanto pare, l'enorme interesse per la materia, a farla da padrone sarebbe stato il sovraffollamento. Gli organizzatori hanno temuto di non riuscire a controllare l'enorme folla che voleva partecipare, qualcuno temeva anche delle possibili risse, e l'evento - dopo l'accesso consentito ai soli primi 20 arrivati - è stato cancellato.



L'interesse per la sessualità in realtà virtuale, insomma, è davvero altissimo, sia che sia effettivo, sia che si tratti di sola e semplice curiosità.
Vedremo, col passare del tempo, se il fenomeno riscuoterà la stessa popolarità anche dalle nostre parti.

Si ringrazia l'utente Dandylion per la segnalazione.