Capcom: Resident Evil 7 è la nostra risposta alle richieste dei fan

Resident Evil 7 è stato ufficialmente presentato qualche giorno fa, il gioco segna un ritorno alle origini stando alle parole degli sviluppatori e il produttore Masachika Kawata ha spiegato così questa scelta:

"Abbiamo valutato attentamente i desideri dei consumatori, le richieste dei fan ci hanno spinti a tornare al genere horror. Ci è stato detto in modo molto chiaro per molto tempo e abbiamo ascoltato. Saranno comunque presenti armi e oggetti che vi daranno un certo vantaggio sui vostri avversari, il punto è: come userete i pochi strumenti a vostra disposizione per uscire vivi da situazioni pericolose?
Abbiamo iniziato lo sviluppo del gioco prima dell'annuncio di PT, i membri del team non hanno lavorato a quel prodotto."



Data di uscita: 24 gennaio 2017
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 67
  • zombielover
    zombielover
    Livello: 1
    Post: 6
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da LukeSaian

    Secondo me la maggior parte dei giocatori si è lasciata "distrarre" dalla prima persona e non si è accorta che il gameplay ricalca proprio quello dei primi capitoli: ovvero, ci si aggira per un edificio chiuso e claustrofobico cercando chiavi e oggetti vari per poter procedere e sbloccare nuove zone tornando spesso sui propri passi. Inoltre la presenza di un'ascia fa capire chiaramente che si potrà ancora combattere. E secondo me si tratta del miglior compromesso per il periodo attuale: un RE vecchia scuola "travestito" da horror moderno. Ma sono tutti troppo intenti a urlare "al plagio", per rendersi conto che P.T. e outlast sono molto più "sempliciotti" di questa demo, non avendo nessun oggetto con cui interagire e dovendo solo avanzare senza mai poter combattere.
    I fan non si lamentano gridando al Plagio, si lamentano di una forte mancanza di identità del titolo, nessuno esclude che potrà essere un buon gioco, ma il fatto di prendere così tanto da altri progetti ben noti e dargli quel 7 nel titolo, fa apparire il tutto molto forzato, sono pronto a scommettere che se avessero seguito la strada dello spin-off non saremmo qui a flammare su ogni news riguardante il gioco.
  • LukeSaian
    LukeSaian
    Livello: 5
    Post: 1047
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Secondo me la maggior parte dei giocatori si è lasciata "distrarre" dalla prima persona e non si è accorta che il gameplay ricalca proprio quello dei primi capitoli: ovvero, ci si aggira per un edificio chiuso e claustrofobico cercando chiavi e oggetti vari per poter procedere e sbloccare nuove zone tornando spesso sui propri passi. Inoltre la presenza di un'ascia fa capire chiaramente che si potrà ancora combattere. E secondo me si tratta del miglior compromesso per il periodo attuale: un RE vecchia scuola "travestito" da horror moderno. Ma sono tutti troppo intenti a urlare "al plagio", per rendersi conto che P.T. e outlast sono molto più "sempliciotti" di questa demo, non avendo nessun oggetto con cui interagire e dovendo solo avanzare senza mai poter combattere.
  • xXTechnoBoyXx
    xXTechnoBoyXx
    Livello: 6
    Post: 5420
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Il fatto è che non conoscono mezze misure. Passano da un estremo all'altro, bastava molto meno per accontentare i fan, mantenendo intatto il gameplay e lavorando sull'atmosfera ed il game design, poi gli è venuta sta scimmia della prima persona perché hanno visto P.T. e l'interesse che vi si era generato attorno. Peccato che attorno a quella perla c'era Kojima, che non è certo l'ultimo arrivato. Per suscitare le terrificanti emozioni di quel teaser serviva qualcuno dallo spiccato senso artistico. Invece ciò che hanno mostrato è di una pochezza imbarazzante, e anche fastidioso sotto alcuni punti di vista, lasciandoti dentro quella brutta sensazione di già visto e mal riuscito.
  • zombielover
    zombielover
    Livello: 1
    Post: 6
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Comunque è divertente vedere i video di reazione alla presentazione del trailer all'E3 dei vari youtuber, tutti a dire "è outlast? outlast? si deve essere outlast? oppure silent hill?", spiace dirlo ma purtroppo RE sta facendo lo stesso errore che fece Mortal Kombat ai tempi che d'apprima aveva una sua identità, poi oh che figo ci sono virtua fighter e tekken in 3d, facciamolo anche noi, e da lì lo schifo totale, poi fortunatamente cè stato un VERO ritorno alle origini con piccole innovazioni e guarda un pò.... il gioco ha venduto bancali lo stesso pur smettendo di essere una pu77ana. Purtroppo però la capcom continua a fare orecchie da mercante e a questo punto diventa sempre più difficile credergli.
  • Picciotto2000
    Picciotto2000
    Livello: 2
    Post: 67
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Può essere un bell'horror. Un "Outlast" con combattimenti e ambientazioni più varie? Secondo me può funzionare.
  • Leviathan
    Leviathan
    Livello: 5
    Post: 2839
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Secondo me alla capcom non hanno ancora capito niente. L'unico titolo che per adesso regge è il franchise di monster hunter. Ad ogni modo questo RE7 sembra un buon horror...
  • eren
    eren
    Livello: 1
    Post: 54
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Sinceramente non nutro più fiducia in capcom, madre di numerosi vecchi capolavori, ma credo che questo nuovo capitolo potrebbe avvicinarsi allo spirito dei primi RE più di quanto abbiano fatto il 5 (che mi è piaciuto) e il 6 (bleah), se fatto come si deve. Perché un gioco conservi lo spirito dei capitoli precedenti non è detto che debba avere gameplay identico e grafica migliorata. La saga di final fantasy è partita come rpg a turni, cambiando di volta in volta il combat system fino a diventare un action rpg e la cosa non sembra dispiacere. (beneficio del dubbio, ma considerato l'andazzo al 95% sarà una ciofeca).
  • Jaxk
    Jaxk
    Livello: 0
    Post: 169
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Ma in fondo alla fine l horror c è, l atmosfera c è, l innovazione pare che c è, un po ci sono stati a sentire. Il problema è che imho hanno stravolto un po troppo la formula generale del gioco. Innovazione è una cosa, stravolgimento è un altra. Anche perche,ammettiamolo,in passato dopo il terzo cap gia si chiedeva qualcosa di nuovo e alla fine(dopo tanto tempo XD) l hanno portata(a loro modo) solo imho stravolgendo. Forse non potrei nemmeno parlare (anzi non dovrei) poiche non posso vivere le stesse sensazioni di coloro che ai tempi hanno provato il primo vero RE, ma ormai se ripresentiamo RE con telecamera fissa, enigmi difficili e non guidati,backtracking e morte quasi instantanea(cosa che sto cercando nei survival horror) so dirvi che nessuno li comprerebbe(a parte i fan e i sani di mente XD). Io vi sto parlando da "young gamer" e quindi ho amici di "questa generazione " a cui ho fatto vedere RE Revelations (quello che si avvicina un po di piu a quelli veri) e non vi dico che faccia hanno fatto. Ma a me invece mi è piaciuto e molto. Quindi per finire dico che capcom dovrebbe fare cosi: mettere un piccolo team a fare un RE con i controco.....mentre la parte piu grande a soddisfare gli altri "giocatori". Almeno la SH guadagna e noi fan e gli altri guadagnamo divertimento. Per carita non si potrebbe nemmeno sparlare e avere pregiudizi su sto gioco alla fine hanno mostrato solo "una tech demo" ma imho hanno stravolto troppo la cosa. SCUSATE IL TESTO INFINITO XD
  • cainomane
    cainomane
    Livello: 4
    Post: 59
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Cit. "Abbiamo valutato attentamente i desideri dei consumatori, le richieste dei fan ci hanno spinti a tornare al genere horror"... Siete sordi, stupidi o semplicemente ci odiate?
  • Cesc188
    Cesc188
    Livello: 6
    Post: 2037
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    Seriamente ragazzi, vi sareste lamentati pure se fossero tornati alla visuale fissa come i vecchi RE definendolo "poco innovativo". Ma invece di fare gli adolescenti alla prima delusione d'amore aspettate di vedere qualcosa del gioco, che non si è visto assolutamente nulla dato che la demo non sarà neanche nel gioco finale. Onestamente 100 volte meglio un horror così che un altro RE6. Inoltre la prima persona incrementa notevolmente il coinvolgimento in un horror (the evil within lo trovo eccezionale, ma non mi faceva per nulla paura così come non me ne fece ai tempi neanche RE4), quindi dategli una possibilità. Capcom sa che se dovesse fare un'altra cavolata con la serie probabilmente farebbe meglio ad accantonarla per sempre
  • minguccio76
    minguccio76
    Livello: 1
    Post: 265
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    questa è una capcata x nn dire altro...
  • galaxy999
    galaxy999
    Livello: 7
    Post: 2016
    Mi piace 2 Non mi piace -2
    andrebbe boicottato sto gioco, nessuno lo prende cosi vediamo se capiscono che non è quello che i fan volevano
  • echelon1087
    echelon1087
    Livello: 4
    Post: 47
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    i fan chiedono patate e capcom risponde cipolle...
  • sg1989
    sg1989
    Livello: 0
    Post: 0
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Simogamer89

    Hai estremamente ragione! la presenza scenica e artistica di un protagonista che posso vedere con i miei occhi è inestimabile, voglio vederlo muoversi, voglio vederlo inchinarsi per raccogliere un oggetto, dimenarsi cercando di sfuggire alla presa di un nemico, voglio vedere le sue espressioni durante le cutscene! non voglio una telecamera parlante. Trovo anche molto pigra la soggettiva da parte degli sviluppatori, non devi creare un personaggio, non lo devi animare, non devi dargli un'identità estetica... la terza persona è e sarà sempre la migliore visuale per un videogioco!
    In parte condivido il tuo parere, ma, non credi esagerare un po' quando dici che i titoli in prima persona non hanno cura dei punti da te citati? Di recente sto giocando a dead island ed è un titolo in prima persona, eppure, sono presenti cutscene con personaggi ben visibili e che interagiscono tra di loro durante quest'ultime, personaggi animati (non tanto bene purtroppo XD) ed esteticamente diversi e ben riconoscibili selezionabili ad inizio partita. Ci sarebbe anche la serie L4d che offre personaggi anch'essi ben riconoscibili e con un identità estetica loro. Poi, ovviamente, se ho frainteso quello che volevi dire nel tuo precedente post chiedo venia
  • saljin85
    saljin85
    Livello: 2
    Post: 159
    Mi piace 3 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Simogamer89

    Incominciamo con le dichiarazioni per pararsi il di dietro... è inutile negare che il setting e l'atmosfera che si sono viste nella demo non arrivino direttamente dai mille mila horror in soggettiva degli ultimi anni che vanno tanto di moda, outlast e pt su tutti. Resident evil deve essere in terza persona ed è un tipo di horror molto diverso da quello di outlast e affini.. resident evil non è mai stato un horror puro, creava una sensazione di tensione perchè le telecamere fisse non permettevano di vedere cosa c'era oltre l'angolo..Until Dawn è un fulgido esempio di come un horror in terza persona può creare una tensione matta! è uno show di meravigliose telecamere semi-fisse che creano un atmosfera grandiosa, ricordo la parte nel manicomio, avevo la mascella per terra per la magnificenza delle inquadrature e la bellezza artistica di quell'edificio, ad ogni passo pensavo a come sarebbe stato bello vedere resident evil utilizzare quelle telecamere e quell'atmosfera tesissima..Until dawn era il tipo di telecamera che dovevano imitare non outlast, inquanto cattura alla perfezione l'evoluzione delle telecamere fisse dei primi resident evil con un feeling ed una fluidità estremamente moderne!
    date un premio a questo ragazzo, ha detto delle cose meravigliose!! evoluzione della telecamera fissa!! è da quando giocai per la prima volta ad heavy rain che mi chiedo - c@zz0 ma quanto sarebbe bello un resident evil con quel tipo di visuale?? - ce li avevano sotto il naso i riferimenti e invece no! noi dobbiamo fare outlast, dobbiamo seguire la moda e fare soldi!
caricamento in corso...
NEWS SUCCESSIVE
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.