La nuova IP di Remedy non sarà pubblicata da Microsoft

Remedy ha confermato che la prossima nuova IP tripla AAA dello studio non sarà pubblicata da Microsoft ma da “un nuovo partner”. “Dobbiamo rispettare il nostro partner e lasciar decidere a loro quando parlare del gioco” ha dichiarato Johannnes Paloheimo, direttore commerciale dello studio “Siamo costantemente alla ricerca di nuove opportunità di business. È un processo molto lungo e molto complicato. Devono combaciare molte cose”.

Per il momento non si conoscono i dettagli sul nuovo partner di Remedy, studio sviluppatore di Quantum Break. Restate con noi per non perdere una sola novità sull'argomento.
Data di uscita: Fondata nel 1995
Tags: | Remedy
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 12
  • Capt.Hook
    Capt.Hook
    Livello: 3
    Post: 239
    Mi piace 0 Non mi piace -1
    Mi sono beccato -10 pollici in giu' per aver detto che Quantum Break e' osceno su PC...Volete forse dire che e' un gioco ben ottimizzato?
  • The_BACH
    The_BACH
    Livello: 8
    Post: 7948
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Finalmente.
  • pazzorik
    pazzorik
    Livello: 2
    Post: 366
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Spero che quando parlano di nuova Ip lo facciano avendo già a buon punto Alan Wake 2 che è il mio sogno proibito da anni ( oltre a TLOU2 ). Bene il fatto che si stacchino da Microsoft che con QB ha fatto delle cappelle che hanno messo un pò in cattiva luce uno studio ultra-talentuoso quale è remedy. Sul fatto del processo lungo non mi esprimo, i tempi di Remedt purtroppo sono biblici, capisco che la creatività non vada messa al guinzaglio ma magari investendo seriamente in un maggior numero di risorse umane riuscirebbero ad accorciare un pò i tempi tra un titolo e l'altro.
  • JippaLippa
    JippaLippa
    Livello: 3
    Post: 1700
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    evvai, niente windows store quindi!
  • fabdragonball
    fabdragonball
    Livello: 4
    Post: 1203
    Mi piace 1 Non mi piace -4
    Originariamente scritto da Il Rich

    Guarda che Remedy non è mai stata di microsoft, è indipendente
    si lo so ma il mio discorso era riferito a quantum break che come sappiamo tutti è uscito mezzo monco come ottimizazione tutto a causa ms
  • Il Rich
    Il Rich
    Livello: 6
    Post: 405
    Mi piace 5 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da fabdragonball

    brava remedy che hai lasciato microsoft
    Guarda che Remedy non è mai stata di microsoft, è indipendente
  • Jaxk
    Jaxk
    Livello: 0
    Post: 169
    Mi piace 3 Non mi piace -1
    Si ma l importante che non mi abbandonate l xbox eh? 😂😂😂
  • Roche
    Roche
    Livello: 2
    Post: 569
    Mi piace 10 Non mi piace -1
    ora tutti magicamente amano Remedy ahah
  • fabdragonball
    fabdragonball
    Livello: 4
    Post: 1203
    Mi piace 6 Non mi piace -12
    brava remedy che hai lasciato microsoft
  • Simogamer89
    Simogamer89
    Livello: 3
    Post: 587
    Mi piace 1 Non mi piace -11
    Spero che rimanga separata da Microsoft, così un eventuale Alan Wake 2 esce anche su ps4!
  • Khalghas
    Khalghas
    Livello: 4
    Post: 232
    Mi piace 3 Non mi piace 0
    Nuova iP? Certo, è sempre bello veder nascere nuove ip invece di vedere gli sviluppatori abbandonare la creatività per portare avanti saghe conosciute e dal guadagno facile... Devo ammettere però che quando erano usciti i rumor sul loro nuovo gioco, speravo in un Alan Wake 2
  • Capt.Hook
    Capt.Hook
    Livello: 3
    Post: 239
    Mi piace 5 Non mi piace -10
    Aggiungerei...Menomale! Dopo il disastro di Quantum Break su PC non potevo augurarmi un cambio dei piani per la Remedy.
caricamento in corso...
NEWS SUCCESSIVE
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.