Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
In futuro Capcom vuole utilizzare di più le sue IP rimaste nell'ombra

In futuro Capcom vuole utilizzare di più le sue IP rimaste nell'ombra

Capcom (software house)

3DS, PC, PS4, PSVITA, WIIU, XONE

Halifax

Fondata l'11 giugno 1983

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 16/05/2016
Se c'è una cosa che a Capcom non manca, quelle sono le IP. Tuttavia, la compagnia giapponese si concentra sopratutto su un limitato numero delle sue proprietà intellettuali, utilizzandone alcune molto poco, o addirittura ignorandole del tutto. Secondo quanto riferito durante l'incontro con gli investitori, però, la cosa dovrebbe cambiare in futuro.



"In comparazione con il periodo precedente alla ristrutturazione, abbiamo avuto miglioramenti di profitto con l'amministrazione della tabella di marcia e aumentando la percentuale di giochi sviluppati internamente. Comunque, allo stesso tempo abbiamo aumentato la nostra forza lavoro per lo sviluppo, così da dover dare più attenzione alla gestione dello sviluppo" ha spiegato Capcom.

"Siamo inoltre in possesso di una vasta libreria di contenuti, nella quale molte IP non sono state ancora utilizzate al meglio del loro potenziale - problemi dei quali ci occuperemo procedendo. Inoltre, spingeremo per ulteriori miglioramenti di profitto e per una crescita delle vendite facendo uscire tutti i giochi terminati in un alto livello di qualità."

Infine, la compagnia ha anche dichiarato che darà precedenza alla qualità del prodotto prima che ai periodi per la vendita e alle scadenze per lo sviluppo, a costo di rinviare dei prodotti. Un'idea che si lega bene alle dichiarazioni relative a Street Fighter V che vi abbiamo riferito pochi giorni fa.

Quale IP di Capcom vorreste vedere tornare?

Fonte: DualShockers