Assassin's Creed: 65% nel presente e 35% nel passato per il film

Il produttore esecutivo Pat Crowley ha parlato in una recente intervista del film dedicato ad Assassin's Creed svelando qualche dettaglio in più. Diversamente da quanto accade nei vari giochi della serie la storia raccontata sarà al 65% nel presente e solo al 35% nel passato.



Naturalmente nel corso delle prossime settimane avremo tante altre nuove informazioni sul film, vi invitiamo a rimanere con noi per tutte le novità. Attraverso questo link potete raggiungere la nostra scheda dedicata al film e avere ulteriori dettagli al riguardo.
Data di uscita: 21 dicembre 2016 (USA) - 5 Gennaio 2017 (Italia)
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 18
  • maxnox87
    maxnox87
    Livello: 3
    Post: 153
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Roche

    purtroppo non sono per nulla d'accordo sul tuo pensiero. AC,AC2, ed AC3, avevano una storia interessantissima.. cioè Desmond, ovvero le fondamenta della serie. tu ti devi chiedere (senza pensare a pretesti o cosa, ma alla trama) perchè uso l'animus? ecco il motivo nei primi tre episodi lo sapevamo bene, pretesto o no, il nostro obiettivo(cioè di Desmond) era salvare il mondo dai templari entro il 21.12.2012. io ricordo bene tutto perchè mi ero documentato tantissimo. poi con la morte di Desmond non hanno piu saputo cosa fare. son d'accordo con te sul fatto che la serie sia incentrata sul passato, ma da Ac4 in poi pero' (infatti nel presente non c'è piu neanche un personaggio che fà da protagonista, sei buttato dentro l'Abstergo a raccogliere post-it), i primi tre Ac avevano un senso eccome.. io li ho giocati e rigiocati tante volte e fidati che il presente era fondamentale per la storia, infatti come hai detto tu si sono impantanati e vedi il risultato.. io son felice che nel film vogliano incentrarsi sul presente, almeno troveremo qualche risposta che fino'ra non ci hanno dato
    A questo punto non si tratta più di essere d'accordo o no ma semplicemente tu ti sei appassionato alla storia del presente mentre invece io no..all'inizio la premessa era da paura lo ammetto ma avrei preferito che rimanessero un pò più sul semplice e parlare della lotta templare vs assassini in una sorta di thriller storico con basi realistiche e fattibili ma quando hanno tirato in ballo la mela,poi gli dei del passato,giunone,la distruzione del mondo etc mi hanno proprio perso. Un pandemonio di roba tutta insieme e tra l'altro spiegata male visto che la parte dedicata al presente è poca e quindi è stato spiegato tutto concentrato e velocemente. Invece io sono più appassionato di storia e quindi mi piace di più seguire le vicende del mondo passato e immergermi nel contesto storico..capisco invece che tu sei più interessato a quella del presente e ti comprendo ma è proprio il fatto che ubisoft sembra non volerla portare più avanti (e tra l'altro nemmeno l'ha conclusa ma semplicemente troncata) che mi ha indotto a pensare che tutto sia stato un pretesto per giustificare i viaggi nel passato,mi sembra cioè che nemmeno alla ubisoft stessa sembri importare visto come tratta il presente e da qui la mia conclusione. Spero di essere smentito e che la storia del presente torni in auge. Ti auguro inoltre (e lo auguro a tutti i fan della saga) che il film sia più trama e spiegazioni. Detto questo mi scuso se sono stati fatti spoiler (parlo a jairovitx) però cavolo ragazzi se non avete giocato ai giochi cosa venite a leggere i commenti sul film, è ovvio che ci sono spoiler di chi ci ha giocato e costruisce congetture su come possa essere
  • Jaxk
    Jaxk
    Livello: 0
    Post: 169
    Mi piace 0 Non mi piace -1
    Puo piacere e non puo piacere. L importante che non me lo rendono un action alla "HARDCORE" O "I MERCENARI" con armi da fuoco a palla ecc ecc.
  • jairovitx
    jairovitx
    Livello: 6
    Post: 95
    Mi piace 0 Non mi piace -4
    Va bene, non leggo più i commenti per via di sessere stato fregato con spoiler e doveva essere propio su desmond, ho tutti gli assassin's Creed comprati e sono arrivato su revolution e ora non so se giocare il 4.
  • Roche
    Roche
    Livello: 2
    Post: 569
    Mi piace 3 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da maxnox87

    Premetto che non ho giocato a tutta la serie ma sono arrivato a black flag (che sto giocando adesso ). Detto questo..dal mio punto di vista il presente non era il punto di forza perchè secondo me era solo un pretesto per giustificare i viaggi nel passato che sono la vera anima della serie e a cui è dedicata la maggior parte del gioco..quel poco di storia che c'è per me è un put^tanio di robe a caso..si passa dalla ricerca di mele a giunone che vuole distruggere tutto. Comprendo comunque il tuo punto di vista ma è chiaro che ubisoft con la storia del presente si è impantanata e non sa più dove andare a parare (e mai lo ha saputo perchè ripeto che per me era solo una scusa per introdurre il mondo di gioco del passato). Per finire concordo sul fatto che black flag sia un titolo riempitivo per la serie (d'altronde se devi giustificare un AC all'anno non c'è altro modo a questo punto).
    purtroppo non sono per nulla d'accordo sul tuo pensiero. AC,AC2, ed AC3, avevano una storia interessantissima.. cioè Desmond, ovvero le fondamenta della serie. tu ti devi chiedere (senza pensare a pretesti o cosa, ma alla trama) perchè uso l'animus? ecco il motivo nei primi tre episodi lo sapevamo bene, pretesto o no, il nostro obiettivo(cioè di Desmond) era salvare il mondo dai templari entro il 21.12.2012. io ricordo bene tutto perchè mi ero documentato tantissimo. poi con la morte di Desmond non hanno piu saputo cosa fare. son d'accordo con te sul fatto che la serie sia incentrata sul passato, ma da Ac4 in poi pero' (infatti nel presente non c'è piu neanche un personaggio che fà da protagonista, sei buttato dentro l'Abstergo a raccogliere post-it), i primi tre Ac avevano un senso eccome.. io li ho giocati e rigiocati tante volte e fidati che il presente era fondamentale per la storia, infatti come hai detto tu si sono impantanati e vedi il risultato.. io son felice che nel film vogliano incentrarsi sul presente, almeno troveremo qualche risposta che fino'ra non ci hanno dato
  • maxnox87
    maxnox87
    Livello: 3
    Post: 153
    Mi piace 0 Non mi piace -3
    Originariamente scritto da Roche

    se hai giocato tutta la serie, sai bene che la storia si basaVA sul presente.. su Desmond e la dine del mondo(21.12.2012), poi come hanno fatto morire il povero Desmond, si sono aggrappati al passato, facendo bellissimi paesaggi da vedere si, ma una storia che è iniziata e poi? dove è finito tutto l'ambaradam delle mele dell'eden etc.. il punto di forza della serie ERA il presente e dico PER FORTUNA che nel film si sono concentrati su quello.. se ho capito bene il tuo commento, non sono per nulla d'accordo.. se ho capito bene eh
    Premetto che non ho giocato a tutta la serie ma sono arrivato a black flag (che sto giocando adesso ). Detto questo..dal mio punto di vista il presente non era il punto di forza perchè secondo me era solo un pretesto per giustificare i viaggi nel passato che sono la vera anima della serie e a cui è dedicata la maggior parte del gioco..quel poco di storia che c'è per me è un put^tanio di robe a caso..si passa dalla ricerca di mele a giunone che vuole distruggere tutto. Comprendo comunque il tuo punto di vista ma è chiaro che ubisoft con la storia del presente si è impantanata e non sa più dove andare a parare (e mai lo ha saputo perchè ripeto che per me era solo una scusa per introdurre il mondo di gioco del passato). Per finire concordo sul fatto che black flag sia un titolo riempitivo per la serie (d'altronde se devi giustificare un AC all'anno non c'è altro modo a questo punto).
  • Roche
    Roche
    Livello: 2
    Post: 569
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    infatti, dicevo proprio quello.. la storia era il presente.. l'animus e la lotta tra assassini e templari.. i frutti dell'eden, Giunone etc.. Ac è nato da li, poi hanno inventato il NULLA con Edward, pirati e qualsiasi cosa tranne il centro della trama..

  • Livello: 1
    Post:
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    cosa che avrei voluto vedere in un ipotetico assassins creed 4 dopo la fine del 3,ma no hanno dovuto far morire desmond, hanno fatto uscire giunone che voleva distrugge tutto e poi? non si è piu saputo un emerito ca.... la storia mi piaceva,avrei voluto tanto vedere un assassins moderno,ma credo non lo vedro mai..
  • Roche
    Roche
    Livello: 2
    Post: 569
    Mi piace 5 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da maxnox87

    Non è che se lo sono dimenticato..semplicemente è il punto di forza di AC..l'ambientazione storica nel passato..se nel film lo ambienti prevalentemente nel presente semplicemente sbagli e il fatto che ci sia dietro ubisoft non significa niente..ti ricordo infatti che il co-sceneggiatore di dragon evolution era akira toriyama..e ho detto tutto
    se hai giocato tutta la serie, sai bene che la storia si basaVA sul presente.. su Desmond e la dine del mondo(21.12.2012), poi come hanno fatto morire il povero Desmond, si sono aggrappati al passato, facendo bellissimi paesaggi da vedere si, ma una storia che è iniziata e poi? dove è finito tutto l'ambaradam delle mele dell'eden etc.. il punto di forza della serie ERA il presente e dico PER FORTUNA che nel film si sono concentrati su quello.. se ho capito bene il tuo commento, non sono per nulla d'accordo.. se ho capito bene eh
  • Roche
    Roche
    Livello: 2
    Post: 569
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da maxnox87

    Non è che se lo sono dimenticato..semplicemente è il punto di forza di AC..l'ambientazione storica nel passato..se nel film lo ambienti prevalentemente nel presente semplicemente sbagli e il fatto che ci sia dietro ubisoft non significa niente..ti ricordo infatti che il co-sceneggiatore di dragon evolution era akira toriyama..e ho detto tutto
    non ho capito cosa mi vuoi dire perdonami..
  • preaching
    preaching
    Livello: 2
    Post: 420
    Mi piace 0 Non mi piace -4
    Originariamente scritto da SoulCalibuRULER

    forse è una scelta giusta. l'ho gia detto e lo ribadisco: è più facile riprodurre un presente fantascientifico e far lavorare jeremy irons e marion cotillard piuttosto che rendere il passato totalmente incoerente (uomini volanti e salti della fede) e lavorare con attori secondari molti dei quali hanno un cappuccio. ai fini cinematorafici la dominanza del presente e della abstergo è molto più plausibile. vedremo...
    Ok, ma allora non chiamatelo Assassin's Creed perché AC è quello! o sbaglio? Un film che è girato per il 65% fuori dal'Animus che senso ha? Vabbè che tanto tutti (o quasi) i film che prendono ispirazione dai videogiochi risultano essere sempre inguardabili..
  • Thomas_Ge
    Thomas_Ge
    Livello: 6
    Post: 426
    Mi piace 1 Non mi piace -2
    a parer mio dovrebbe essere fedele ai viedogame, dove circa 80% è passato ed il resto presente, posso capire i costi nel girare un film quasi tutto ambientato nel passato, ma se devi fare una cosa falla bene.
  • maxnox87
    maxnox87
    Livello: 3
    Post: 153
    Mi piace 1 Non mi piace -3
    Originariamente scritto da Roche

    ma lo sai chi c'è dietro? un certo Ubisoft.. nei giochi il presente se lo sono dimenticato e per fortuna nel film non sarà cosi.. io credo sia una scelta, non una dimenticanza o incompetenza..
    Non è che se lo sono dimenticato..semplicemente è il punto di forza di AC..l'ambientazione storica nel passato..se nel film lo ambienti prevalentemente nel presente semplicemente sbagli e il fatto che ci sia dietro ubisoft non significa niente..ti ricordo infatti che il co-sceneggiatore di dragon evolution era akira toriyama..e ho detto tutto
  • Roche
    Roche
    Livello: 2
    Post: 569
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Kecco96

    Io credo che nel film è più difficile girare le scene nel passato quindi più presente significa solo meno rogne... c'è sempre un perchè (€) dietro ad ogni scelta.
    perchè dovrebbe essere piu difficile?
  • Kecco96
    Kecco96
    Livello: 6
    Post: 705
    Mi piace 2 Non mi piace -2
    Io credo che nel film è più difficile girare le scene nel passato quindi più presente significa solo meno rogne... c'è sempre un perchè (€) dietro ad ogni scelta.
  • SoulCalibuRULER
    SoulCalibuRULER
    Livello: 4
    Post: 1253
    Mi piace 2 Non mi piace -3
    forse è una scelta giusta. l'ho gia detto e lo ribadisco: è più facile riprodurre un presente fantascientifico e far lavorare jeremy irons e marion cotillard piuttosto che rendere il passato totalmente incoerente (uomini volanti e salti della fede) e lavorare con attori secondari molti dei quali hanno un cappuccio. ai fini cinematorafici la dominanza del presente e della abstergo è molto più plausibile. vedremo...
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.