Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Activision pubblica i suoi numeri per il primo quarto 2016: è record su record

Activision pubblica i suoi numeri per il primo quarto 2016: è record su record

Activision (software house)

APPLE, PC, PS3, PS4, X360, XONE

Fondata il 1 Ottobre 1979

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 05/05/2016
Activision ha reso noti oggi i dati per il primo quarter del 2016 appena concluso, che hanno fatto segnare dei numeri davvero notevoli, sopratutto per alcuni dei suoi giochi più celebri. Gli utenti registrati a Hearthstone: Heroes of Warcraft hanno superato i 50 milioni, mentre Destiny è vicinissima ai 30 milioni (erano 25 milioni solo tre mesi fa). In aggiunta, Activision ha fatto registrare 55 milioni di utenti attivi al mese, mentre Blizzard 26 milioni. Si tratta di un record assoluto per entrambe le parti del gigante statunitense: rispetto allo scorso anno, per Activision c'è un aumento di utenti mensili attivi del 10%, per Blizzard del 23%.



Vista anche l'acquisizione di King, segnaliamo anche che quest'ultima, che si occupa di social gaming e mobile gaming, conta 463 milioni di utenti attivi al mese.
L'intera Activision Blizzard, compresa King, negli ultimi dodici mesi può vantare 42 miliardi di ore passate dalle persone a giocare o guardare i suoi titoli. Numeri in linea (o superiori) a quelli di Netflix, Facebook e dei passaggi televisivi delle maggiori leghe sportive statunitensi sommati (il comunicato cita NFL, NBA, MLB, NHL e MLS).

Le entrate di Activision Blizzard da contenuti in-game sono cresciute del 20% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, dell'80% se includiamo anche i numeri di King. Raddoppiati, i numeri delle vendite dei contenuti in-game di Call of Duty rispetto all'anno scorso.
Le entrate digitali totali dell'azienda sono pari a $926 milioni, con una crescita del 59% rispetto allo scorso anno. Quelle complessive per il solo quarto, nette, sono di $1,46 miliardi, in crescita rispetto a $1,28 miliardi del Q1 2015.