Trailer di lancio di The Park

Loading the player ...
Funcom ha pubblicato il trailer di lancio di The Park, survival horror disponibile dalla giornata di ieri per Sony Playstation 4 e Microsoft Xbox One.

Ambientato in un terrificante luna park che custodisce un oscuro e inquietante segreto, The Park è un horror psicologico in prima persona, della durata di 1-2 ore, in cui l’azione lascia il posto a narrazione intensa ed esplorazione.
Una giornata al parco... un orsacchiotto smarrito... un bambino scomparso. Tramontato il sole sull'Atlantic Island Park, dovrai esplorare le sue attrazioni pericolanti per trovare tuo figlio, Callum. Paura e terrore ti assaliranno nelle tenebre di questo racconto creato da un team di scrittori di successo.


Auguriamo ai nostri lettori una buona visione.
Data di uscita: 27 ottobre 2015 - 3 maggio 2016 (PS4-Xbox One)
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 9
  • bethlehem
    bethlehem
    Livello: 7
    Post: 3388
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da F.E.A.R.302

    Diciamo che non è male, ma x essere uno che non si spaventa quasi mai, questo mi ha fatto venire non poco la strizza verso metà gioco, ed è bast***o come gioco, parecchio secondo me. La storia un po' penosa, non racconta chissà cosa.
    Grazie per la tua opinione
  • F.E.A.R.302
    F.E.A.R.302
    Livello: 2
    Post: 174
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da bethlehem
    è così bello Obscuritas? l'ho comprato ieri,sono un amante degli horror.se sì,sono felice di averlo comprato e appena finisco Ninja Gaiden Sigma mi ci butto
    Diciamo che non è male, ma x essere uno che non si spaventa quasi mai, questo mi ha fatto venire non poco la strizza verso metà gioco, ed è bast***o come gioco, parecchio secondo me. La storia un po' penosa, non racconta chissà cosa.
  • bethlehem
    bethlehem
    Livello: 7
    Post: 3388
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da F.E.A.R.302

    Al momento l'unico horror indie x me è Obscuritas, concordo con diennea2, hanno rotto sti indie horror, o li fanno bene o è inutile continuare a farli. Capiamoci, l'horror è paura, ansia, tensione, urla di terrore, gli ultimi horror che considero sono appunto Obscuritas e Outlast di quelli che mi son rimasti impressi a parte i vecchi giochi famosi come Silent Hill e co ovviamente. L'ho provato The Park, a parte che è tutto inglese e non riesco a tradurre proprio tutto al volo, la scarsissima longevità e le quasi nulle emozioni rendono questo gioco "il solito", sa di già visto.
    è così bello Obscuritas? l'ho comprato ieri,sono un amante degli horror.se sì,sono felice di averlo comprato e appena finisco Ninja Gaiden Sigma mi ci butto
  • bethlehem
    bethlehem
    Livello: 7
    Post: 3388
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    interessante ma a causa della scarsissima durata del gioco lo recupererò a un calo di prezzo
  • Sorre
    Sorre
    Livello: 6
    Post: 618
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da diennea2

    Dipende dalla qualità del gioco, perchè se il titolo è estremamente noioso quelle 2 ore di gioco in realtà potrebbero essere le più lunghe della tua vita. E' maggiormente grave la completa mancanza del fattore gioco in un videoGIOCO, se mi tagliano la parte interattiva allora tanto vale vedermi un film. Già il mondo videoludico in generale soffre di problemi non indifferenti, se poi vogliamo dare un'occhiata al genere "Horror" c'è da mettersi le mani tra i capelli e piangere, perchè fino ad oggi tutti sono sintetizzati in una camminata infinita ed estremamente lineare, in letture di qualche lettere/giornale, in soliti clichet visti stravisti e rivisti e qualche jumpscare, stop, l'interattività si ferma quì. Slenderman e P.T. hanno segnato ed influenzato in maniera estremamente negativa lo sviluppo di un qualsivoglia gioco Horror, perchè se guardiamo bene, oltre ai soliti Resident Evil e rimasterizzazioni degli stessi, questo genere è letteralmente soffocato da pseudo giochi dall'interattività pari a zero.
    Hai totalmente ragione e il paradosso è che PT doveva essere solo una demo per annunciare un vero gioco horror che sarebbe stato silent hills. Per tutti gli amanti degli horror vecchia scuola alla resident evil e silen hill quel gioco poteva essere una vera manna dal cielo. Spero che in qualche modo il progetto possa resuscitare ma ne dubito.
  • diennea2
    diennea2
    Livello: 4
    Post: 2540
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Ikigami1976

    a me ha messo più paura "della durata di 1-2 ore", va beh che la longevità non è sinonimo di qualità, ma qui si esagera...
    Dipende dalla qualità del gioco, perchè se il titolo è estremamente noioso quelle 2 ore di gioco in realtà potrebbero essere le più lunghe della tua vita. E' maggiormente grave la completa mancanza del fattore gioco in un videoGIOCO, se mi tagliano la parte interattiva allora tanto vale vedermi un film. Già il mondo videoludico in generale soffre di problemi non indifferenti, se poi vogliamo dare un'occhiata al genere "Horror" c'è da mettersi le mani tra i capelli e piangere, perchè fino ad oggi tutti sono sintetizzati in una camminata infinita ed estremamente lineare, in letture di qualche lettere/giornale, in soliti clichet visti stravisti e rivisti e qualche jumpscare, stop, l'interattività si ferma quì. Slenderman e P.T. hanno segnato ed influenzato in maniera estremamente negativa lo sviluppo di un qualsivoglia gioco Horror, perchè se guardiamo bene, oltre ai soliti Resident Evil e rimasterizzazioni degli stessi, questo genere è letteralmente soffocato da pseudo giochi dall'interattività pari a zero.
  • F.E.A.R.302
    F.E.A.R.302
    Livello: 2
    Post: 174
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    Al momento l'unico horror indie x me è Obscuritas, concordo con diennea2, hanno rotto sti indie horror, o li fanno bene o è inutile continuare a farli. Capiamoci, l'horror è paura, ansia, tensione, urla di terrore, gli ultimi horror che considero sono appunto Obscuritas e Outlast di quelli che mi son rimasti impressi a parte i vecchi giochi famosi come Silent Hill e co ovviamente. L'ho provato The Park, a parte che è tutto inglese e non riesco a tradurre proprio tutto al volo, la scarsissima longevità e le quasi nulle emozioni rendono questo gioco "il solito", sa di già visto.
  • Ikigami1976
    Ikigami1976
    Livello: 7
    Post: 16098
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da diennea2

    Stavo per dire "che bello", quando ho riletto la frase "un horror psicologico in prima persona in cui l’azione lascia il posto a narrazione intensa ed esplorazione"...mi rimangio tutto quello che ho detto. Faccio notare a molti questa dannata tendenza a fare questi pseudo-horror, che in realtà sono dei semplicissimi walk simulator con qualche jumpscare qua e là. Perchè l'azione deve lasciare il posto alla narrativa??? cos'è, è impossibile amalgamare le 2 cose??? questa moda del momento, questi pseudo giochi non riuscirò mai a concepirli.
    a me ha messo più paura "della durata di 1-2 ore", va beh che la longevità non è sinonimo di qualità, ma qui si esagera...
  • diennea2
    diennea2
    Livello: 4
    Post: 2540
    Mi piace 4 Non mi piace 0
    Stavo per dire "che bello", quando ho riletto la frase "un horror psicologico in prima persona in cui l’azione lascia il posto a narrazione intensa ed esplorazione"...mi rimangio tutto quello che ho detto. Faccio notare a molti questa dannata tendenza a fare questi pseudo-horror, che in realtà sono dei semplicissimi walk simulator con qualche jumpscare qua e là. Perchè l'azione deve lasciare il posto alla narrativa??? cos'è, è impossibile amalgamare le 2 cose??? questa moda del momento, questi pseudo giochi non riuscirò mai a concepirli.
caricamento in corso...

 
NEWS SUCCESSIVE
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.