Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Bungie ha lavorato ad un action fantasy con elementi mitologici, poi cancellato

Bungie ha lavorato ad un action fantasy con elementi mitologici, poi cancellato

Bungie Studios

PC, X360, XONE

Fondata nel 1991

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 21/03/2016
Marty O'Donnell è un fiume in piena in questo periodo, ed ha confidato nel corso di un'intervista che, prima di mettersi all'opera su Halo 2, Bungie si era adoperata per la realizzazione di un fantasy che vedeva addirittura la presenza del minotauro.
Il gioco in questione, che sarebbe stato un action fantasy e il cui nome in codice era Gypsum, era in lavorazione tra Halo: Combat Evolved e Halo 2 – ossia tra il 2001 e il 2004.



O'Donnell ha fatto sapere che girava con il medesimo engine di Halo, e che il progetto aveva superato brillantemente le sue prime fasi, al punto da arrivare ad una versione giocabile che egli definisce come divertente: "Gypsum era un gioco di fantasia mitologica, e in terza persona si vestivano i panni del Minotauro, che ci crediate o no. Dovevi correre in giro e colpire e distruggere le cose con il tuo martello, e a quel punto succedevano cose magiche. Aveva fatto parecchia strada, c'era un prototipo giocabile che era fantastico. Avevo già fatto la musica e gli effetti sonori, tutto quanto."

Il progetto venne poi cestinato quando Bungie decise di concentrarsi su Halo 2, non avendo le risorse – o forse la volontà – per lavorare a più di un progetto contemporaneamente.

Vi sarebbe piaciuto vedere un fantasy in cui vestire i panni del minotauro?