Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Polemiche per il party sexy di Microsoft alla GDC, Phil Spencer chiede scusa

Polemiche per il party sexy di Microsoft alla GDC, Phil Spencer chiede scusa

Scoppia la polemica

Microsoft

PC, X360, XONE

Microsoft

Fondata nel 1975

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 18/03/2016
In occasione della Game Developers Conference, e per celebrare il St. Patrick's Day, Microsoft ha indetto un party, che ha però suscitato numerose polemiche. La festa, infatti, era caratterizzata dalla presenza di belle ballerine in tenuta da scolarette, intente ad esibirsi sui cubi. Una scelta che non è piaciuta proprio a tutti e che, tra gli altri, ha scatenato lo sdegno di Kamina Vincent, sviluppatrice presso Tin Man Games, che ha deciso di esporre direttamente alla casa di Redmond il suo punto di vista, come anticipato su Twitter.


Uno scatto dalla festa

Ecco uno dei suoi tweet in lingua originale:

Alzatosi il polverone, anche Phil Spencer, leader di Xbox, ha deciso di fornire un commento ufficiale, esprimendo la sua disapprovazione per quanto accaduto: "agli eventi organizzati da Microsoft alla GDC in questa settimana che va a concludersi, abbiamo rappresentato Xbox e la stessa Microsoft in un modo che non si allinea a quelli che sono i nostri valori. È stato inequivocabilmente sbagliato, e non lo tollereremo."

"Sappiamo di aver deluso molte persone, e sono personalmente impegnato a fare in modo che riusciamo a mantenerci su standard più alti. Dobbiamo assicurarci che la diversità e l'inclusione siano centrali nel nostro business di tutti i giorni, e nei nostri valori chiave. Faremo di meglio in futuro."