Fallout 4: le copie digitali vendute hanno superato quelle fisiche

Todd Howard di Bethesda ha fatto sapere che Fallout 4 ha venduto più copie digitali rispetto a quelle retail disponibili presso i negozi. “Una delle cose sorprendenti è che Fallout 4 abbia venduto più digitalmente che al dettaglio. Questo è un grande cambiamento” sono state le parole di Todd Howard che però non ha fornito a tal proposito dei numeri più precisi.

Lo sviluppatore inoltre si è detto consapevole del fatto che molti giocatori stiano ancora sperimentando il titolo e a proposito dei nuovi contenuti per il gioco ha dichiarato: “Hanno giocato molto a Fallout 4. Qualcuno potrebbe dire: 'Ho terminato la quest principale, l'ho finito' ma ci sono tante persone che ci giocano per molto, molto tempo. Non si tratta di dar loro dei contenuti. Si tratta di 'come poter fare meglio?'
Voi avete acquistato Fallout 4? In versione fisica o digitale?
Data di uscita: 10 novembre 2015
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 40
  • ManuelKuma
    ManuelKuma
    Livello: 1
    Post: 1112
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Jaxk
    Istruzioni tralaltro nn più esistenti......
    prendi un qualsiasi gioco Nintendo, o The witcher con i ringraziamenti degli sviluppatori. Queste emozioni il digital non te le potrà MAI dare
  • Jaxk
    Jaxk
    Livello: 0
    Post: 169
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da blackinmind
    Personalmente dico sul serio eccome. Se per te la musica o un videogame si limitano alla fruizione digitale, fatti tuoi. Io avrò sempre la sensazione di usufruire di qualcosa di poco valore, senza avere il prodotto tra le mani. Per me farà sempre poca differenza con una copia piratata, non posso farci nulla. Evidentemente siamo di generazioni diverse, che vuoi farci? Per me tenere in mano un libro e sfogliarne le pagine non sarà mai la stessa cosa di leggere un e-book. Ascoltare degli mp3 non sarà mai la stessa cosa che avere tra le mani il libretto di un cd e seguire i testi mentre ascolto, giocare ad un videogame digitale non sarà mai la stessa cosa che aprire la confezione, leggere le istruzioni, sfogliare il libretto e poi iniziare a giocare. Sono cose diverse. Che poi la digitalizzazione sia una deriva inevitabile, posso accettarlo. Ma non puoi pretendere che mi piaccia. Che poi io sono rimasto a prima del 1994, al massimo arrivo al 1990.
    Istruzioni tralaltro nn più esistenti......
  • iSanta
    iSanta
    Livello: 2
    Post: 10
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    ho ancora i giochi del super nintendo, per me esiste solo versione fisica anche solo per fargli prendere polvere, ma per me la scatola vale...in digitale potrei fare acquisti per giochi solo se costano max 9,99€...quando si passerà solo al digitale penso che smettterò di videogiocare
  • pino cammino
    pino cammino
    Livello: 6
    Post: 2295
    Mi piace 1 Non mi piace -4
    Originariamente scritto da blackinmind

    Personalmente dico sul serio eccome. Se per te la musica o un videogame si limitano alla fruizione digitale, fatti tuoi. Io avrò sempre la sensazione di usufruire di qualcosa di poco valore, senza avere il prodotto tra le mani. Per me farà sempre poca differenza con una copia piratata, non posso farci nulla. Evidentemente siamo di generazioni diverse, che vuoi farci? Per me tenere in mano un libro e sfogliarne le pagine non sarà mai la stessa cosa di leggere un e-book. Ascoltare degli mp3 non sarà mai la stessa cosa che avere tra le mani il libretto di un cd e seguire i testi mentre ascolto, giocare ad un videogame digitale non sarà mai la stessa cosa che aprire la confezione, leggere le istruzioni, sfogliare il libretto e poi iniziare a giocare. Sono cose diverse. Che poi la digitalizzazione sia una deriva inevitabile, posso accettarlo. Ma non puoi pretendere che mi piaccia. Che poi io sono rimasto a prima del 1994, al massimo arrivo al 1990.
    Ma io posso capire che uno compri le collection edition, perchè hai alla fine un contorno extra che se sei un collezionista puoi veramente apprezzare. Quello che non capisco è che la custodia di plastica del bluray ed il bluray stesso di una semplice copia fisica standard, siano un qualcosa di apprezzabile, perchè di fatto sono un contorno inutile che fa solo lievitare i costi di produzione. Poi non venitemi a dire che le edizioni fisiche standard sono curate con tanto di "libretto delle istruzioni" e ti danno qualcosa in più, perchè non è vero.
  • blackinmind
    blackinmind
    Livello: 0
    Post: 35
    Mi piace 3 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da pino cammino

    Qualcuno che usa la testa finalmente, visto che a parte questo commento leggo solo commenti di gente che come mentalità è rimasta al 1994. L'odore della plastica... Ma dite sul serio? Il cd, dvd o bluray non ha valore se non in quanto formato contenitore di software videoludico, il più delle volte incompleto, il che vi costringerà comunque a scaricare roba da internet per poterci giocare decentemente. Poi la storia del software non rivendibile è una panzanata bella e buona, perchè conviene di più comprare a prezzi più bassi e tenersi tutti i bei titoli a cui uno gioca, che non comprare a prezzi più alti e poi essere costretti a rivendere a prezzo più basso ciò che hai comprato, per poter poi comprare altri titoli che molto probabilmente faranno la stessa fine. Poi questa dovete spiegarmela... dite che con il digitale vi sembra di non avere niente di tangibile in mano, ma poi dite che un vantaggio del fisico è quello di essere rivendibile, il che vi porta a non avere niente di tangibile nel caso del fisico (anzi è proprio questo il caso in cui non hai veramente niente di tangibile in mano, visto che poi lo rivendi). La fiera dei "no sense".
    Personalmente dico sul serio eccome. Se per te la musica o un videogame si limitano alla fruizione digitale, fatti tuoi. Io avrò sempre la sensazione di usufruire di qualcosa di poco valore, senza avere il prodotto tra le mani. Per me farà sempre poca differenza con una copia piratata, non posso farci nulla. Evidentemente siamo di generazioni diverse, che vuoi farci? Per me tenere in mano un libro e sfogliarne le pagine non sarà mai la stessa cosa di leggere un e-book. Ascoltare degli mp3 non sarà mai la stessa cosa che avere tra le mani il libretto di un cd e seguire i testi mentre ascolto, giocare ad un videogame digitale non sarà mai la stessa cosa che aprire la confezione, leggere le istruzioni, sfogliare il libretto e poi iniziare a giocare. Sono cose diverse. Che poi la digitalizzazione sia una deriva inevitabile, posso accettarlo. Ma non puoi pretendere che mi piaccia. Che poi io sono rimasto a prima del 1994, al massimo arrivo al 1990.
  • pino cammino
    pino cammino
    Livello: 6
    Post: 2295
    Mi piace 0 Non mi piace -4
    Originariamente scritto da cpt. Malcom Reynolds

    Dovete anche capire che e' una cosa al limite del feticismo, ma poco pratica. Anche perche' ponetevi una domanda le copie fisiche servono a qualcosa oggi giorno? Mettiamo che vendeste Assasin creed unity versione Day-one ad un poveraccio che non ha connessione internet, questo cosa si troverebbe davanti? Oppure come diceva un altro utente piu' sotto, se gli arriva a casa l'amico e vuole giocare la Masterchief collection che hai appena disinstallato. Anche avendo il cd ci vuole cmq una patch da 20 giga per poter giocare.
    Qualcuno che usa la testa finalmente, visto che a parte questo commento leggo solo commenti di gente che come mentalità è rimasta al 1994. L'odore della plastica... Ma dite sul serio? Il cd, dvd o bluray non ha valore se non in quanto formato contenitore di software videoludico, il più delle volte incompleto, il che vi costringerà comunque a scaricare roba da internet per poterci giocare decentemente. Poi la storia del software non rivendibile è una panzanata bella e buona, perchè conviene di più comprare a prezzi più bassi e tenersi tutti i bei titoli a cui uno gioca, che non comprare a prezzi più alti e poi essere costretti a rivendere a prezzo più basso ciò che hai comprato, per poter poi comprare altri titoli che molto probabilmente faranno la stessa fine. Poi questa dovete spiegarmela... dite che con il digitale vi sembra di non avere niente di tangibile in mano, ma poi dite che un vantaggio del fisico è quello di essere rivendibile, il che vi porta a non avere niente di tangibile nel caso del fisico (anzi è proprio questo il caso in cui non hai veramente niente di tangibile in mano, visto che poi lo rivendi). La fiera dei "no sense".
  • SandokanM...
    SandokanM...
    Livello: 4
    Post: 991
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da Flight

    I giochi tipo Fallout 4 di buona longevità ed alta rigiocabilità, molti giocatori non ci pensano proprio a rivenderli. Altri utenti per abitudine o per collezionismo i giochi se li tengono. In tal caso, digitale o disco non fa differenza. Quasi sempre gli altri maturano punto di vista divergenti dal nostro e compiono scelte opposte che IMHO vanno rispettate. Semmai sarebbe giusto che nel futuro i prodotti venduti in digitale, non dovendo sopportare i ricarichi della catena commerciale né i costi fisici della pubblicazione, venissero venduti a prezzo ribassato, come capita con gli ebook rispetto al cartaceo, e se le librerie tradizionali chiudono pazienza, perché la fisiologica evoluzione dell'economia va verso il digitale.
    Quoto quoto quoto
  • Darksider93
    Darksider93
    Livello: 4
    Post: 204
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    io sinceramente preferisco avere qualcosa di fisico, in più nella copia fisica c'era il fighissimo poster S.P.E.C.I.A.L. e non potevo non averlo.
  • cpt. Malc...
    cpt. Malc...
    Livello: 5
    Post: 2019
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    Originariamente scritto da yagami88

    Personalmente in questo periodo ho poco tempo per giocare sulla console e proprio qualche giorno fa non ho potuto giocare a everybody's gone to the rapture (versione digitale) perché il modem era rotto, quindi non avevo accesso a nessun gioco digitale e in quell' oretta a disposizione non ho potuto usufruire di prodotti per i quali ho pagato. Inoltre ci sarebbe anche il famoso problema: cosa potrò usare di questi prodotti fra una decina di anni? Saranno sempre disponibili? Non voglio dire che il digitale non è utile, ma ha i suoi difetti e non sono da poco a parer mio.
    Ma il problema non fa altro che spostarsi. Fra 10 anni, il disco di Assasin Creed unity senza patch che non si trova + online cosa serve?
  • Pierangelo
    Pierangelo
    Livello: 7
    Post: 2339
    Mi piace 2 Non mi piace 0
    pensate che sono stato costretto a comprare la versione fisica per pc a causa della mia connessione lenta, e nonostante tutto quei geniacci di bethesda hanno pensato bene di metterci solo metà gioco sul disco, così sono stato costretto ad aspettare tre giorni (!) per scaricare la metà del gioco mancante, visto che pesava troppo il culo metterci il gioco intero. E' quasi paradossale, pur avendo un computer da gioco decente a volte sono costretto a comprare i giochi in versione fisica su console per risparmiare tempo (sempre che non ci sia una patch al D1 da centomila gigabite da scaricare) questa generazione videoludica mi sta facendo veramente girare i cojoni e pensare che basterebbe vivere in un paese con una copertura internet uniforme e decente....
  • yagami88
    yagami88
    Livello: 5
    Post: 79
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    Originariamente scritto da cpt. Malcom Reynolds
    Dovete anche capire che e' una cosa al limite del feticismo, ma poco pratica. Anche perche' ponetevi una domanda le copie fisiche servono a qualcosa oggi giorno? Mettiamo che vendeste Assasin creed unity versione Day-one ad un poveraccio che non ha connessione internet, questo cosa si troverebbe davanti? Oppure come diceva un altro utente piu' sotto, se gli arriva a casa l'amico e vuole giocare la Masterchief collection che hai appena disinstallato. Anche avendo il cd ci vuole cmq una patch da 20 giga per poter giocare.
    Personalmente in questo periodo ho poco tempo per giocare sulla console e proprio qualche giorno fa non ho potuto giocare a everybody's gone to the rapture (versione digitale) perché il modem era rotto, quindi non avevo accesso a nessun gioco digitale e in quell' oretta a disposizione non ho potuto usufruire di prodotti per i quali ho pagato. Inoltre ci sarebbe anche il famoso problema: cosa potrò usare di questi prodotti fra una decina di anni? Saranno sempre disponibili? Non voglio dire che il digitale non è utile, ma ha i suoi difetti e non sono da poco a parer mio.
  • Pepin
    Pepin
    Livello: 3
    Post: 208
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    è indubbiamente più comodo avere tutti i giochi installati su hardisk senza inserire ogni volta il disco......ma usando molto il sistema di compravendita dell'usato, non ho praticamente niente in digitale, se non i giochi gratis del plus!
  • blackinmind
    blackinmind
    Livello: 0
    Post: 35
    Mi piace 1 Non mi piace 0
    Io non vedo il digitale come un male, ed ognuno è liberissimo di fare quello che vuole, ci mancherebbe. Penso però che ciò che un programmatore, una software house, un musicista abbiano in mente quando danno vita ad un prodotto, comprenda una copertina, un libretto, dei testi. Senza di essi non è la stessa cosa e per come la vedo io il prodotto non è completo. Semplicemente ci si adegua ai tempi ed è giusto che sia così, ma non è la stessa cosa, è innegabile. E' come avere "Live after death" degli Iron Maiden e non poter godere di quel capolavoro di copertina. Resta un disco bellissimo, ma...ma.
  • bigweight
    bigweight
    Livello: 5
    Post: 715
    Mi piace 0 Non mi piace 0
    meglio non alzare il c** dalla sedia che compravendere i giochi? xD
  • Urukiora
    Urukiora
    Livello: 1
    Post: 2
    Mi piace 1 Non mi piace -1
    A quelli che vedono il digitale come il male: magari non sei un collezionista, non sai dove mettere tutta quella roba e hai abbastanza riguardo per l'ambiente da capire che un gioco che non crea inquinamento (almeno direttamente) è il futuro. E che magari, per come sta andando il mondo, il collezionismo un giorno sarà visto come una malattia e associato completamente agli accumulatori compulsivi. Cerchiamo di essere pragmatici senza imporre la propria visione: volete il gioco in scatola? compratevelo ma non vedo perché tutti devono fare allo stesso modo.
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.