Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Il quotidiano Le Figaro pubblica i numeri di Nintendo in Francia

Il quotidiano Le Figaro pubblica i numeri di Nintendo in Francia

Nintendo (Software House)
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 21/01/2016
Il quotidiano francese Le Figaro ha pubblicato un po' di numeri relativi a Nintendo in Francia, svelando un po' come sono andati i giochi della grande N sul mercato transalpino. Innanzitutto, secondo la fonte c'è stata una frenata di Nintendo 3DS, che ha visto i suoi numeri peggiorare del 6% nel 2015 rispetto al 2014. Sorte simile anche per Wii U, dove la percentuale è però del 4% nel 2015 rispetto al 2014.



Da segnalare anche che ben 5 videogiochi Nintendo si sono fatti strada nella top 20 dei giochi più venduti dell'anno in terra francese. Continua poi il successo di Mario Kart 7, che pur essendo uscito nel 2011 ha venduto 225.000 copie nel 2015. Super Mario Bros. 2, invece, ne ha vendute 180.000, Animal Crossing: Happy Home Designer ne ha vendute 250.000 – sorprendendo anche Nintendo, che si aspettava numeri inferiori.

New Style Boutique 2 doveva invece coinvolgere le giovanissimi giocatrici, ed ha venduto 130.000 unità in un mese. Numeri interessanti anche per Splatoon, che ha fatto registrare vendite per 300.000 copie. Immancabilmente, le statuette Amiibo riescono ad imporsi anche tra parigini e connazionali, con ben 1 milione di pezzi venduti in tutto l'anno – il doppio rispetto al 2014.

Successo anche per le amiibo card di Animal Crossing, vendute in 250.000 pacchetti. Il supporto della casa di Kyoto per amiibo vuole continuare a crescere, motivo per cui la testata francese ritiene che arriveranno, già quest'anno, nuovi giochi che supporteranno le statuette – compresi Twilight Princess HD e l'amiibo Wolf Link.

Le grandi release dell'anno, secondo il quotidiano, saranno Zelda su Wii U, Fire Emblem Fates, Bravely Second, Dragon Quest VII e Dragon Quest VIII. Sarà importante anche Yo-Kai Watch, anche se il giornale sostiene di aver appreso che il gioco non è riuscito ad imporsi sul mercato USA.

Infine, viene precisato che, sebbene Nintendo stia cercando di diversificarsi, il settore dei videogiochi è ancora quello più importante, per l'azienda. Per promuovere al meglio i suoi prodotti, viene segnalato anche che la compagnia giapponese sta siglando delle partnership con aziende come Vans, nota azienda di abbigliamento street e vicina agli skater, e con Undiz, che si occupa invece di intimo femminile e di pigiami.