Stefanie Joosten racconta Quiet di Metal Gear Solid V

Stefanie Joosten si è fatta notare in Metal Gear Solid V: The Phantom Pain per la sua interpretazione di Quiet, il letale cecchino al quale ha prestato voce e fattezze. L'attrice olandese ha quindi concesso un'intervista al sito Noobfeed, discutendo della nascita del suo personaggio e dei lavori svolti per renderlo realtà all'interno del gioco.



"Penso che abbiano realizzato il personaggio di Quiet" ha ragionato la Joosten, "perché il linguaggio è un tema molto importante in Metal Gear Solid V. Il modo in cui Quiet viene fraintesa dagli altri personaggi, all'inizio, e quello in cui via via ottiene la loro fiducia, è simbolo del problema dato dal provare a superare le barriere linguistiche."

L'attrice ha anche dichiarato di non aver mai partecipato prima allo sviluppo di un videogioco, pur avendo giocato "tutti i giochi della serie Metal Gear, oltre ad altri titoli." In merito ai momenti più difficili del lavoro, invece, la Joosten ha voluto citare quelli che richiedevano rigorose pose militari: "ci sono stati momenti molto difficili, sopratutto quando si trattava di azioni che richiedevano competenze militari. Ecco perché Kojima Productions mi ha fornito delle sessioni di addestramento militari. Ho dovuto imparare un sacco sulle armi da fuoco, sopratutto perché non avevo mai stretto in mano un'arma in vita mia. È stato divertente imparare tutte queste cose. Una volta imparato, è stato bello girare le scene d'azione."



Ricorderete anche che il personaggio della donna cecchino, per via del suo abbigliamento, subì pesante critiche, ed alcuni ritengono anche che il suo design possa essere stato cambiato rispetto a quello iniziale immaginato da Kojima e Shinkawa. La Joosten, però, smentisce questa ipotesi: "prima di cominciare a lavorare al motion capture, mi è stato mostrato un artwork di Quiet, eravamo davvero nelle primissime fasi di sviluppo del gioco. In quel disegno, aveva esattamente l'aspetto che ha nel gioco finale, quindi per quanto ne so io non ci sono stati cambiamenti."

Infine, in merito alla collaborazione con Kiefer Sutherland e con Hideo Kojima, l'attrice ha raccontato che "per sfortuna, non ho lavorato con Kiefer Sutherland, perché le sessioni di facial capture erano fatte separatamente per tutti gli attori. Però ho lavorato molto con Hideo Kojima. In particolare, le sessioni di motion capture sono state davvero memorabili. Kojima-san era lì per tutte, e ha diretto personalmente il motion capture per tutti i filmati del gioco. È una persona che ha una vera passione per quello che fa, e con la quale è davvero divertente lavorare!"

Vi ricordiamo che Metal Gear Solid V: The Phantom Pain è disponibile su PC, PS4, PS3, Xbox One e Xbox 360. Per gli ulteriori dettagli sul gioco, vi rimandiamo ai nostri approfondimenti.
Data di uscita: 1 settembre 2015 - 13 ottobre 2016 Definitive Experience
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
NEWS SUCCESSIVE
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.